PROVVEDIMENTI URGENTI PER MALAGROTTA

PROVVEDIMENTI URGENTI PER MALAGROTTAAMBIENTE ROMA:PROVVEDIMENTI URGENTI PER MALAGROTTA CDL MUNICIPIO XVI: Mentre a sinistra non e ancora finita la bagarre il GASSIFICATORE E IN VIA DIULTIMAZIONE Mentrela classe politica a sinistra continua a rinviare il problema rifiutiproseguono i lavori per il completamento del primo gassificatore dellacittà di Roma proprio all interno della discarica diMalagrotta lo dichiarano con una nota congiunta i gruppi consiliari diAN, FI e UDC del Municipio Roma XVI al termine dell audizione dei comitatidi quartiere di Massimina, Malagrotta e Santa Cecilia avvenuta questa mattinanella competente commissione municipale.

28/lug/2006 10.56.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

AMBIENTE ROMA:PROVVEDIMENTI URGENTI PER MALAGROTTA

 

CDL MUNICIPIO XVI:“Mentre a sinistra non e’ancora finita la bagarre il GASSIFICATORE E’ IN VIA DIULTIMAZIONE

 

“Mentrela classe politica a sinistra continua a rinviare il problema rifiutiproseguono i lavori per il completamento del primo gassificatore dellacittà di Roma proprio all’interno della discarica diMalagrotta” lo dichiarano con una nota congiunta i gruppi consiliari diAN , FI e UDC del Municipio Roma XVI al termine dell’audizione dei comitatidi quartiere di Massimina, Malagrotta e Santa Cecilia avvenuta questa mattinanella competente commissione municipale.

“Continuiamo a rimanerestupiti per questo alone di ambiguità che ha colpito l’interoschieramento del centrosinistra sulla questione del gassificatore a Malagrotta –prosegue la nota – l’immobilismo della classe politica che governaRegione, Provincia e Comune di Roma sta producendo un serio sconforto tra lacittadinanza mentre crediamo sia opportuno che ci sia un contraddittorio serioe trasparente per fornire ai cittadini del Municipio Roma XVI risposte certesul futuro ambientale della Valle Galeria”.

 

“I tempi stringono e ledichiarazioni di Marrazzo, ormai datate luglio 2005, di aprire un tavolo di concertazionetra le realtà territoriali, imprenditoriali, associative e istituzionalici appaiono le solite promesse mancate a danno dei cittadini – denuncianoi partiti d’opposizione del Municipio XVI – tra 9 mesi chiuderàla discarica di Malagrotta esaurendo gli spazi disponibili per i rifiuti solidiurbani e il degrado ambientale continua ad assalire i quartieri maggiormenteinteressati: Massimina, Casal Lumbroso e Ponte Galeria”.

“Rimaniamocomunque disponibili ad un confronto serio, deciso ma risolutivo – concludonoi consiglieri Santori, Barbieri, Valente, Aumenta (AN), Fioravanti, De Bono, DeLucia (FI), Crisciotti (UDC) – ma non saremo più disposti asostenere una politica del confronto mentre all’’interno delladiscarica si permette la continuazione dei lavori di ultimazione delgassificatore. Per sopperire alla debolezza dell’amministrazioneregionale sono ormai due settimane che chiediamo un consiglio straordinario delMunicipio Roma XVI in loco per confermare la nostra posizione contrariaall’atteggiamento elusivo delle istituzioni competenti, per ribadire ilnostro fermo no all’installazione del gassificatore  in  unterritorio che ha già pagato un prezzo troppo alto in termini divivibilità e di qualità della vita e soprattutto per tutelare lasalute dei residenti che non possono continuare a subire l’immobilismointerno alla sinistra”.

 

Roma28/07/2006

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl