RESPINGERE ATTACCHI EGEMONICI DEL CAMPIDOGLIO

RESPINGERE ATTACCHI EGEMONICI DEL CAMPIDOGLIODECENTRAMENTO ROMA: APPROVAZIONE DELLELINEE GUIDA PER I CONTRATTI DI SERVIZIO CDL MUNICIPIO XVI: RESPINGERE ATTACCHI EGEMONICI DEL CAMPIDOGLIO DA WWW.FABRIZIOSANTORI.COM La modifica alle linee guidaper la predisposizione dei contratti di servizio è un passo fondamentale per ildecentramento e di conseguenza il miglioramento dei diritti dei cittadini intermini di trasporti, rifiuti, mense scolastiche, decoro urbano, risorseidriche e illuminazione lo dichiarano con una nota congiunta i gruppiconsiliari della CDL al Municipio Roma XVI in merito al parere che i municipiromani stanno esprimendo sulle linee guida che regoleranno i servizi tra ilcomune di Roma e i soggetti erogatori dei servizi pubblici.

02/ago/2006 07.00.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

DECENTRAMENTO ROMA:

APPROVAZIONE DELLELINEE GUIDA PER I CONTRATTI DI SERVIZIO

 

CDL MUNICIPIO XVI:“RESPINGERE ATTACCHI EGEMONICI DEL CAMPIDOGLIO”

 

DA WWW.FABRIZIOSANTORI.COM

 

“La modifica alle linee guidaper la predisposizione dei contratti di servizio è un passo fondamentale per ildecentramento e di conseguenza il miglioramento dei diritti dei cittadini intermini di trasporti, rifiuti, mense scolastiche, decoro urbano, risorseidriche e illuminazione” lo dichiarano con una nota congiunta i gruppiconsiliari della CDL al Municipio Roma XVI in merito al parere che i municipiromani stanno esprimendo sulle linee guida che regoleranno i servizi tra ilcomune di Roma e i soggetti erogatori dei servizi pubblici.

 

“Il documento sottoposto dallagiunta capitolina è l’ennesima dimostrazione di come gli organi centralidell’amministrazione vogliano nuovamente e costantemente rinnovare laloro egemonia in spregio a quel tanto decantato decentramento e soprattutto aidanni delle tasche dei contribuenti che continuano ad usufruire di serviziscadenti – denunciano i consiglieri di AN, FI, UDC – nondimentichiamoci che le aziende erogatrici dei servizi sono decenni che sirapportano con i municipi con sufficienza, ostilità e con tempi faraonici dirisoluzione dei problemi territoriali poiché non vengono obbligati daicontratti stilati dall’amministrazione comunale a riconoscere i municipicome un ente privilegiato per il controllo e il miglioramento della qualità edella quantità dei servizi erogati”.

 

“Siamostanchi di questo atteggiamento assolutista ed egemonico della giuntacapitolina e, pur apportando nostre modifiche sostanziali e concettuali aldocumento, non abbiamo potuto esprimere parere positivo perché siamo convintiche gli emendamenti del consiglio del Municipio Roma XVI  verranno perl’ennesima volta cestinati – concludono gli esponenti della CDL– invitiamo tutti i consiglieri municipali di Roma a modificare ildocumento in virtù di un reale decentramento, comunque non esprimere parerepositivo per inviare, al Sindaco, una volontà di cambiamento delle istituzionimunicipali che meritano una maggiore attenzione in termini di risorse ecompetenze affinché non si riduca la possibilità sociale e politica di realeaiuto e supporto alle esigenze territoriali”.

 

Roma2/08/2006

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl