A MALAGROTTA DEGRADO INSOSTENIBILE

A MALAGROTTA DEGRADO INSOSTENIBILEAMBIENTE AN: PROCESSI COMBUSTIVI CREERANNO DANNI AMBIENTALI IRREPARABILI Continua a rimanere urgente eincontrollato, ma senza alcuna risposta, il dramma ambientale dello smaltimentodei rifiuti urbani della regione Lazio lo dichiarano con una nota iconsiglieri del gruppo di AN del Municipio Roma XVI, Fabrizio Santori, Marisa Barbieri, Marco Valente e Antonio Aumenta.

28/ago/2006 18.21.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

AMBIENTE

 

AN: “PROCESSI COMBUSTIVI CREERANNO DANNI AMBIENTALI IRREPARABILI”

 

“Continua a rimanere urgente eincontrollato, ma senza alcuna risposta, il dramma ambientale dello smaltimentodei rifiuti urbani della regione Lazio” lo dichiarano con una nota iconsiglieri del gruppo di AN del Municipio Roma XVI, Fabrizio Santori, Marisa Barbieri, Marco Valente e Antonio Aumenta.

 

“A pochi giorni dallecelebrazioni della prima giornata per la salvaguardia del Creato, cosìcome annunciato da Papa Benedetto XVI, crediamo sia opportuno che il Comune diRoma e la Regione Laziodiano un segnale tangibile di rispetto dell’ambiente cominciando dalladiscarica di Malagrotta – prosegue la nota – lo smaltimento deirifiuti solidi urbani non può essere risolto con processi combustivi chedovrebbero avvenire mediante l’avviamento del nuovo gassificatore diMalagrotta in una zona come la Valle Galeria, già penalizzata dalla presenzadell’inceneritore dei rifiuti ospedalieri e della raffineria e che hagià pagato un prezzo troppo alto in termini di vivibilità e diqualità della vita”.

 

“Se si vuole mantenere ilpiù possibile l’equilibrio naturale dell’intero quadrante sideve assolutamente evitare la combustione, perchè mai come nel casodegli rifiuti solidi urbani non si conoscono i prodotti della combustione e laloro incontrollata diffusione nell’aria e nel sottosuolo sarebbe causa didanni ambientali irreversibili – conclude la nota – ribadiamo, comegià annunciato insieme ai nostri alleati di FI e UDC, la nostravolontà ad avviare in tempi brevissimi un confronto serio in unconsiglio straordinario convocato nei quartieri di Massimina e Casal Lumbroso,da anni in trincea di fronte al disagio della discarica più granded’Europa”.

 

Roma 28 agosto 2006

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl