LUMINARIE NATALIZIE PERICOLOSE

21/dic/2006 13.10.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

ROMA,LUMINARIE NATALIZIE PERICOLOSE

 

AN: “A Monteverde, Portuense e Trullo luminarie,fuori norma, collegate ai pali dell’illuminazione pubblica”

 

Cliccaper vedere la foto di uno dei tanti esempi presenti nella Capitale SU WWW.FABRIZIOSANTORI.COM  

 

“Le disposizioni dell’Acea sullo stato disicurezza dei pali conduttori parlano chiaro e, nonostante ciò, molte luminariesono collegate a pali dell’illuminazione pubblica. Le imprese che sioccupano di installare le comuni luci natalizie, presenti in buona parte deiquartieri di Roma, devono adeguarsi di conseguenza e montare pali di legno chepermettano l’illuminazione senza mettere a rischio la sicurezza deicittadini”, è quanto hanno dichiarato in una nota congiunta Augusto Santori e Fabrizio Santori, consiglieri diAN rispettivamente nel XV e XVI Municipio.

“Nonostante in alcuni parti di Roma –prosegue la nota dei consiglieri di AN – il Servizio Giardini del Comunedi Roma abbia rimandato la potatura degli alberi per permettere alle impreseprivate di installare le luminarie sulla vegetazione stradale durante ilperiodo natalizio, in molte zone della città, in particolare nei quartieriMonteverde, Portuense e Trullo evidenziamo il completo non rispetto dellalegge, per quel che concerne la sicurezza dei cittadini romani, pedoni eautomobilisti”.

I pali dell’illuminazione, conduttori di elettricità,risultano di proprietà comunale e sono vincolati ad un contratto di gestionetra l’Acea  e il XII Dipartimento del Comune. Se dal punto di vistanormativo è possibile collegarsi ai pali della luce solo su esplicita richiestada far pervenire agli uffici preposti, dal punto di vista tecnico ledisposizioni di sicurezza dell’Acea vietano che tale collegamento sia dinatura elettrica.

“Troviamo tutto ciò sinceramente assurdoconsiderata l’alta tensione che caratterizza la conduttura pubblica– incalzano i consiglieri - visto che, soprattutto nel periodo natalizio,le strade della città sono frequentatissime, e vorremmo più che spegnere lebellissime luminarie di Roma, poter vedere i nostri viali sempre più sicuri,anche sotto questo punto di vista. Siamo certi che chiedere di montare pali dilegno a fianco di quelli dell’Acea costituisca un ulteriore costo per leditte private che si occupano di luminarie, ma se esiste una disposizione disicurezza che impedisce di potersi collegare ai pali conduttori è proprio perevitare tragedie che già in passato si sono registrate”.

 

Roma, 21 Dicembre 2006

 

PER INFO

DOTT. AUGUSTO SANTORI

347.8020091

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl