MONTEVERDE VECCHIO DIVENTA FUTURISTICO

31/gen/2007 09.10.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROMA: UNA SCALA MOBILE DETURPA ILVERDE PUBBLICO

 

MONTEVERDE VECCHIO DIVENTA NUOVO ANZIFUTURISTICO

 

Santori (An): “Dalla Regione 350.000€ che potrebbero essere investiti diversamente

non per danneggiare la natura”

 

LE FOTO DEGLI ALBERI CHESARANNO ABBATTUTI, DEL VERDE CHE VERRA’ DETURPATO

DELLA SCALINATA GIA’ESISTENTE A POCHI METRI SU WWW.FABRIZIOSANTORI.COM 

 

“Nel piazzale dellaStazione Quattro Venti è stata da tempo costruita una breve scalinata checonduce a Via Cesari, proprio dinanzi al punto in cui è presente uno spazioverde immerso tra i palazzi. E’ ormai certo che l’amministrazione municipale,con l’approvazione  ed il sostegno dei Verdi che da sempre hanno lamission di occuparsi della tutela dell’ambiente, darà il via ai lavori dicostruzione di una scala mobile, proprio nell’area verde  in questione,per creare un collegamento tra Via Antonio Cesari e Largo Oriani. Taleprovvedimento comporterebbe la deturpazione del verde pubblico ed una ingenteed inutile spesa, considerato il fatto che, a pochi metri di distanza, è giàpresente questo tipo di collegamento – dichiarain una nota Fabrizio Santori, capogruppo di An al Municipio Roma XVI.

Oltre alla necessità didifesa dell’ambiente, una delle priorità per chi vive in un quartiere comeMonteverde Vecchio, caratterizzato da una vasta presenza di vegetazione -continua Santori - va sottolineato anche l’impatto estetico. L’opera, infatticostituirebbe una mostruosità ambientale ad alto costo di manutenzione perl’ubicazione dell’impianto in una zona non protetta e non sorvegliata.

Se è vero che talerealizzazione potrebbe agevolare nello spostamento gli anziani del territorio,sarebbe comunque più  logico situarla in corrispondenza della già presenteed adiacente scala in cemento con una spesa notevolmente ridotta consideratal’esistenza di numerose opere propedeutiche alla costruzione della nuova scalatecnologica.  

Considerato che lostanziamento di 350.000 € per la costruzione della scala mobile è contenuto inun allegato-tabella della legge finanziaria della Regione denominato Programmastraordinario di investimenti per lo sviluppo socio economico del territoriodel Lazio – incalza Santori –  a tale proposito è quindi necessario che il municipio chiarisca lostato delle cose ai cittadini i quali hanno il diritto di esserepreventivamente informati in merito ai provvedimenti che si intende porre inatto. Agli stessi, inoltre, è dato conoscere l’esito dei lavori di rifacimentodelle aree in prossimità della stazione che risultano essere ancora recintateed inagibili. Qualcuno teme la collocazione di un mercato rionale nell’area conla conseguenza che l’intera zona  verrebbe fortemente danneggiata epenalizzata, in termini di viabilità, parcheggio e decoro urbano.

Da tempo – conclude Santori -  i cittadiniattendono anche l’apertura di altre  zone di sosta, più volte promesse eormai in cantiere da oltre dieci anni, in un quartiere fortemente carente diposti auto.”

 

Roma, 31/01/07

 

Per info

Fabrizio Santori 3397360574

www.fabriziosantori.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl