DIMESSI 1 ASSESSORE E 2 CONSIGLIERI

23/feb/2007 16.20.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROMA, NUOVORESIDENCE A CASAL LUMBROSO:  

DIMESSI 1 ASSESSORE E 2CONSIGLIERI DEL MUNICIPIO XVI

 

CDL MUNICIPIO XVI: “SI CONTINUANO A CREARE GHETTIE A PENALIZZARE LE PERIFERIE”

 

“Le dimissioni di un assessoree due consiglieri, formalmente presentate nelle mani del Presidente, gettanoallo sbando la maggioranza del centrosinistra al Municipio Roma XVI” lo dichiarano con una nota congiuntai gruppi consiliari di AN, FI e UDC al Municipio Roma XVI in merito alla nuova scellerata decisione della giuntacapitolina di trasferire extracomunitari e italiani del Laurentino 38, e prestoarriveranno anche i senegalesi e i nomadi del Residence Roma, a vicolo CasalLumbroso, creando un nuovo ghetto nella periferia capitolina.

 

“Numerose persone sono radunateda questa mattina di fronte alla struttura scelta dall’amministrazioneper creare un nuovo residence Roma nel quartiere di Massimina Casal Lumbroso,-continuano i capogruppo Santori (AN), De Bono (FI), Crisciotti (UDC)  - ilpresidio, guidato dai consiglieri dell’opposizione, attualmente stabloccando il traffico di Via Casal Lumbroso impedendo l’accesso allastruttura prescelta situata al fianco della ex scuola allievi della Polizia diStato chiusa da un mese e anch’essa soggetta ad un possibile afflusso dialtri extracomunitari”.

 

“Riteniamo gravel’atteggiamento della giunta Veltroni e le dimissioni di componentiimportanti della maggioranza del municipio ne è la chiara prova provata, -prosegue la nota – vogliamo un chiarimento in aula sia per conoscere leazioni intraprese da parte del Presidente del Municipio per bloccare talesciagurata operazione che trasferisce il problema da un municipioall’altro addirittura peggiorandolo sia per sapere se la maggioranza dicentrosinistra ha ancora i numeri per governare il territorio”.

 

“Sarà il nuovo Residence Romaper questo chiederemo, con una mozione di sfiducia, le dimissioni dellatotalità della maggioranza del Municipio per dare un segnale finalmente chiaroalla giunta capitolina  - concludono gli esponenti della CDL – non possiamo più accettare che sulterritorio del Municipio Roma XVIavvengano le peggiori scelte di una amministrazione che continua senza vergognaa penalizzare la periferia più tartassata di Roma: la presenza della raffineriae dell’inceneritore dei rifiuti, dall'inquinamento atmosferico prodottodai numerosi camion che lo attraversano diretti alla discarica dell'Ama e dellecave della zona, per non parlare del fatto che rimane circondato da due campinomadi a nord da quello della Monachina e a sud da Villa Troili, el’ultima non per importanza della decisione dell’attivazione delgassificatore”.

 

Roma23/02/2007

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl