NO ALLE CARTE D'IDENTITA' SUL PIAZZALE

11/apr/2007 16.20.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROMA MUNICIPIO ROMAXVI:  

NUOVI LAVORI PER PERMETTERE ACCESSO AI DISABILI

 

AN: “non vedremo piu’ carte d’identita’ sulpiazzale”

 

foto su www.fabriziosantori.com

 

Finalmente dopoanni di denunce il Municipio Roma XVI permetterà ai disabili di raggiungereagevolmente gli uffici pubblici per anni resi inaccessibili” lodichiarano con una nota Fabrizio SANTORI (An), capogruppo del Municipio Roma XVI, MarcoVALENTE, viceopresidente della commissione lavori pubblici, e Antonio AUMENTA,consiglieri di AN del Municipio Roma XVI.

 

“L’accesso agli ufficipubblici posti in Via Fabiola a Monteverde era limitato ai diversamente abilida rampe di scale che potevano essere superate esclusivamente conun’assistenza dei dipendenti pubblici o mediante una pedana elettricaspesso guasta e quasi mai utilizzata – denuncia la nota – perquesto  le persone con disabilità per poter fruire dei servizi erogatidalla pubblica amministrazione dovevano necessariamente chiedere assistenza chespesso, per le difficoltà incontrate nella deambulazione, veniva fornita sulpiazzale centrale del Municipio: infatti sono stati numerosi i casi in cui idisabili attendevano di fronte l’ingresso lo sviluppo della propria cartad’identità o la stampa di qualche certificato”.

 

“Ecco lennesimo casodi limitazione e di discriminazione delle categorie svantaggiate alle strutturepubbliche che ora con l’inizio dei lavori di realizzazionedell’ascensore, posto proprio all’ingresso del Municipio,finalmente verrà accantonato l’annoso atteggiamento delComune di Roma che per anni ha devastato caratterialmente la volontà autonomadi movimento dei disabili, i quali si sono trovati costretti a rendersidipendenti da altre persone, – conclude la nota – finalmente doponumerose segnalazioni nella competente commissione e agli organi centrali dellagiunta abbiamo ottenuto una risposta che il territorio attendeva da anni nellasperanza che non si possa più assistere a queste incresciose situazioni causateproprio dalla pubblica amministrazione che dovrebbe tutelare, più di ognialtro, i diritti dei cittadini”.

 

Roma 11 aprile 2007

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl