CICLISTI DELLA CAPITALE FERMI AI BOX

CICLISTI DELLA CAPITALE FERMI AI BOX ROMA: PISTECICLABILI INUTILIZZABILI AN: "CICLISTIDELLA CAPITALE FERMI AI BOX" CLICCAPER LE FOTO VERGOGNOSE DI RIFIUTI ABBANDONATI SULLE PISTE E ALTRI ESEMPI AMONTEVERDE VECCHIO, ARGINI DEL TEVERE E PISANA "Con l'arrivo dellebelle giornate, nonostante in questi mesi il Comune di Roma sia stato sommersodi denunce e segnalazioni, i ciclisti della Capitale purtroppo rimangono fermiai box" lo dichiara con una nota il capogruppo di Alleanza Nazionale delMunicipio Roma XVI, Fabrizio Santori.

26/apr/2007 16.30.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROMA: PISTECICLABILI INUTILIZZABILI

 

AN: “CICLISTIDELLA CAPITALE FERMI AI BOX”

 

CLICCAPER LE FOTO VERGOGNOSE DI RIFIUTI ABBANDONATI SULLE PISTE E ALTRI ESEMPI AMONTEVERDE VECCHIO, ARGINI DEL TEVERE E PISANA

 

“Con l’arrivo dellebelle giornate, nonostante in questi mesi il Comune di Roma sia stato sommersodi denunce e segnalazioni, i ciclisti della Capitale purtroppo rimangono fermiai box” lo dichiara con una nota il capogruppo di Alleanza Nazionale delMunicipio Roma XVI, Fabrizio Santori.

 

“La piste ciclabili,annunciate dalle giunte di centrosinistra, sono un inganno nei confronti deglisportivi del territorio e allo stesso tempo  risultano esserel’ennesimo sperpero di denaro pubblico a danno dei cittadini –prosegue la nota – numerosi risultano essere ormai gli esempi palesi dipiste per le due ruote abbandonate, completamente sconnesse, ostruite darifiuti, inaccessibili e comunque completamente estranee al contestourbanistico circostante”.

 

“La pista ciclabile di romanord è spesso ostruita da rifiuti, inoltre sugli argini del Tevereall’altezza del barcone capovolto, sotto il Ponte di ferro a Ostiense, ipezzi smontati dello stesso sono stati sparsi sulla ciclabile creando unpercorso ad ostacoli vergognoso per l’immagine dell’amministrazionecapitolina,  - denuncia la nota – inoltre chiediamo al Sindaco di Romae al Presidente del Municipio XVI che fine ha fatto il progetto della pistaciclabile di Monteverde Vecchio? Attualmente si riscontra ancora, dopo mesi didenunce, un tratto di pista, lunga solo un Km, ferma inesorabilmente in Via deiQuattro Venti all’altezza della nuova stazione senza raggiungere PiazzaCucchi, ma non solo, di fronte l’altro ingresso della pista, a PonteBianco, ci si trova tuttora davanti un muro, il muro dell’indifferenzadel comune di Roma nei confronti dei ciclisti della Capitale”.

 

“Esempi lampanti sono visibilianche in via della Pisana e lungo gli argini del Tevere dove sonopresenti  piste per le due ruote lunghe qualche km, – concludeAntonio Aumenta, consigliere del Municipio Roma XVI -  se in qualsiasi oradel giorno non si vede una bicicletta calpestare tali opere, fortementepubblicizzate dall’amministrazione, perché è segno evidente che non sipermette agli sportivi del territorio di praticarle sia per l’esiguopercorso disponibile sia perché non sono affatto collegate con le piste ciclabilicircostanti comunque completamente assenti nel raggio di 30 km”.

 

 

Roma 26 aprile 2006

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl