FESTA DEI VICINI DI CASA

25/mag/2007 10.00.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROMA FESTA DEI VICINI DI CASA:

IRRISORIE LE ADESIONI RISPETTO ALLEASPETTATIVE

 

an : “NONC’è NULLA DA FESTEGGIARE: SMASCHERATA LA POLITICA DELL’ARIAFRITTA”

 

“La festa dei vicini di casarappresenta l’ennesimo evento racchiuso in quel calderone diostentazione, superficialità, pressappochismo e sopraffina capacità dirivendersi il nulla come se fosse oro che rappresenta la politicaamministrativa veltroniana” lo dichiara Fabrizio Santori,membro dell’esecutivo romano di AN, alla vigilia della Festa dei vicinidi casa finanziata dal Comune di Roma con l’organizzazione di Zetemaprogetto Cultura che domani, sabato 26 maggio, vorrebbe aiutare e promuovereproprio “la vicinanza” intesa come primo momento di socializzazione,che incoraggi rapporti quotidiani fatti di gesti di solidarietà piccola egrande, di scoperta di nuove amicizie.

 

“L’ennesima festa dellagiunta veltroniana a carico dei cittadini che trascura i problemi dellasicurezza e dell’invasione dei nomadi, del traffico edell’inquinamento, della pulizia delle strade e dei trasporti, del verdepubblico e dell’accattonaggio ai semafori, ma che non fa mai mancare ilsuo apporto a qualunque solenne impegno che sia rappresentativo dell’ariafritta, della bugia nei confronti della cittadinanza e della ricercadell’applauso ad ogni costo,  – aggiunge Santori –l’esempio è sotto gli occhi di tutti: sdolcinato e presuntuosol’intervento di presentazione della festa dei vicini di casa da parte delprimo cittadino della Capitale e pubblicato dal sito dell’iniziativadove, tra le molte affermazioni, si invitano le persone a superare imbarazzi ebarriere comunicative, proprio quelle barriere comunicative che quotidianamentel’amministrazione pone di fronte a loro per la risoluzione dei tanti,piccoli e grandi, problemi che attanagliano Roma”.

 

“Si afferma inoltre che laprima edizione romana della Festa dei Vicini di Casa è stato un successo dovemigliaia di cittadini hanno raccolto l’ invito, hanno dedicato il lorotempo alla organizzazione di tante feste, rivelando un’enorme voglia distare insieme, conoscersi, divertirsi ma, prendendo per buona questa falsaverità, quest’anno il flop è evidente e incontrovertibile dallo stessosito dell’iniziativa che lo documenta con la mappa delle feste: lamaggior parte di carattere istituzionale e non spontanee – conclude lanota – la politica del veltronismo è ormai diventata lo specchio e lapiaga della nazione che illude la cittadinanza, che decide ogni volta diprendere posizione senza prendere una posizione, la classica viltà politica dell’andare d’accordo ad ogni costo senza esporsi e rischiarele critiche”.

 

Roma 25 maggio 2007

 

per maggiori informazioni

www.festadeivicinidicasa.it

l'intervento di veltroni
http://www.festadeivicinidicasa.it/paroladi/paroladi_veltroni.html

 

 

www.fabriziosantori.com

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl