TRAM 8: LA PAURA NON SOLO ALL'ESTERNO

TRAM 8: LA PAURA NON SOLO ALL'ESTERNO ROMA TRASPORTO PUBBLICO TRAM 8: IL VIAGGIO DELLA PAURA NON E'SOLO ALL'ESTERNO an:"INCREMENTATI DEL 60% GLI SCIPPI E LE RAPINE AI TURISTI" "Prendere il tram 8 checollega Monteverde al centro della città è diventato un terno all'otto: beneche ti vada ti portano via il portafoglio e tutti i documenti" lodichiara Fabrizio Santori, capogruppo di AN del Municipio Roma XVI.

26/mag/2007 07.49.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROMA TRASPORTO PUBBLICO

TRAM 8: IL VIAGGIO DELLA PAURA NON E’SOLO ALL’ESTERNO

 

an :“INCREMENTATI DEL 60% GLI SCIPPI E LE RAPINE AI TURISTI”

 

“Prendere il tram 8 checollega Monteverde al centro della città è diventato un terno all’otto: beneche ti vada ti portano via il portafoglio e tutti i documenti” lodichiara Fabrizio Santori, capogruppo di AN del Municipio Roma XVI.

 

“Incidenti e guasti sono ormaiall’ordine del giorno per la negligenza appurata dell’aziendacapitolina del trasporto pubblico ma la tensione all’interno dellevetture del tram 8 si respira comunque e immediatamente: - denuncia la nota - i volti delle persone che usufruiscono del mezzo sono tirati, le bracciaattente tengono ben strette le borse, le mani sulle tasche per sentire semprevicino il proprio portafoglio fanno parte di un panorama desolante che risultaancora più sconfortante quando i mezzi sono colmi di persone ma soprattutto dinomadi”.

 

“La linea del tram 8 èdiventata una diligenza medioevale da assaltare a tutte le ore e le denuncepresentate nei posti di polizia e carabinieri  del quadrante testimonianol’aumento costante e quotidiano di reati predatori: furti, scippi,rapine, soprattutto ai danni dei turisti che risultano incrementati del 60 %rispetto allo stesso periodo dello scorso anno – prosegue la nota - lapresenza di numerosi nomadi è divenuta insostenibile dopo le numeroseaggressioni e i reati di microcriminalità che si sono verificati negli ultimimesi sulle vetture Atac con casi di colluttazioni, che hanno fatto crescerepanico, paura e preoccupazioni”.

 

“Non è accettabile che sirimanga immobili di fronte allo stravolgimento dello stile di vita e delleabitudini dei cittadini non è un caso infatti che molti residenti ormai hannoescluso a priori la possibilità di utilizzare i mezzi pubblici di trasporto,– conclude la nota - onde evitare gravi ripercussionisull’incolumità pubblica abbiamo chiesto ufficialmente al Presidentedell’Atac e alle forze dell’ordine del territorio un urgenteintervento per debellare il problema sollecitando maggiori controlli sui mezzida parte del personale dell’Atac anche per rilevare eventuali utenti chesfruttano il trasporto senza alcun pagamento del biglietto, e allo stesso tempomaggiori controlli delle forze dell’ordine in borghese al fine direstituire la serenità e la sicurezza agli utenti del trasporto pubblico sianoessi turisti che romani”.

 

Roma 26 maggio 2007

 

PER INFO

WWW.FABRIZIOSANTORI.COM

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl