PERSONALE ANAGRAFICO DEL COMUNE

25/giu/2007 17.49.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROMA: SCIOPERO PERSONALE ANAGRAFICO DEL COMUNE

 

AN: “Forti disservizi ma almeno siabolisca il privilegio per lo staff del Presidente”

 

“La carenza di personale, iprivilegi e la presenza eccessiva del personale nei dipartimenti centrali delComune di Roma hanno reso esasperata la condizione lavorativa dei dipendentimunicipali degli uffici anagrafici” lo dichiara con una nota FabrizioSantori, capogruppo di AN al Municipio Roma XVI,in merito allo sciopero odierno del personale degli uffici anagraficimunicipali che “ha causato notevoli disservizi ai numerosi residenti chesi sono recati ignari al Municipio per usufruire dei servizidell’amministrazione”.

 

“Dall’11 aprile migliaiadi cittadini appartenenti alla Comunità Europea che vengono a lavorare inItalia non hanno più l’obbligo di chiedere la carta di soggiorno allaquestura, quando il periodo si protrae oltre i tre mesi, ma hannol’obbligo di chiedere l’iscrizione anagrafica, – denuncia lanota – questa nuova competenza è stata scaricata completamente suicarichi di lavoro dei dipendenti municipali dell’anagrafe senza che ci sisia stato nessun ampliamento dell’organico ma addirittura si è procedutoad una diminuzione del personale municipale. Infatti nell’ultimo periododiversi dipendenti sono stati distaccati in altri servizi o comandati presso gliuffici politici dei consiglieri aggiunti del Comune di Roma, il tutto sotto ilsilenzio e la copertura dei sindacati e degli organi di governo delMunicipio”.

 

è vergognoso come il Municipio Roma XVI prosegue nel suo grave disservizio offerto ai cittadinipoiché è umano che dal punto di vista lavorativo i pochi dipendentidell’anagrafe oltre a doversi occupare dei cittadini comunitari nonriescano a garantire agli altri potenziali 130.000 utenti, un servizioefficiente per le carte d’identità, i cambi di residenza e di domicilio,le cancellazioni anagrafiche e i libretti pensionistici causando lunghe file eore di attesa, – conclude la nota – per questo abbiamo chiesto alPresidente del Municipio, senza ottenere ancora alcuna risposta, di rinunciareai privilegi che il suo staff possiede ormai da molti anni: lo staff delPresidente e della giunta, composto da 9 dipendenti, tra cui autista edipendente con posizione organizzativa e di responsabilità, infatti usufruisceannualmente di circa 1600 ore di straordinario e 200 ore di recupero chepotrebbero essere, in questo momento di difficoltà, trasferitiall’ufficio anagrafico perché si possa almeno riconoscere economicamenteil sacrificio dei dipendenti del municipio”.

 

Roma, 25/06/2007

 

Per info

www.fabriziosantori.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl