ACCAMPAMENTI ABUSIVI VALLE DEI CASALI

ACCAMPAMENTI ABUSIVI VALLE DEI CASALI ROMA NOMADI: ACCAMPAMENTI ABUSIVIVALLE DEI CASALI AN e UDC: "QUADRANTE fuori controllo DOPO SGOMBERO RESIDENCE" "L'accampamento sorto inpiena Valle dei Casali in Via del Forte Bravetta è l'ennesimadimostrazione che la città è fuori controllo" lo dichiarano con una notai consiglieri del XVI Municipio Fabrizio Santori, capogruppo di AN, AntonelloCrisciotti, capogruppo dell'UDC e Antonio Aumenta, consigliere di AN. "Nonostante la denuncia delproprietario, le centinaia di segnalazioni alla prefettura, alla Asl roma d eal sindaco di Roma lo stanziamento abusivo in Via del Forte Bravetta cresceindisturbato soprattutto a seguito delle fallimentari operazioni di sgomberodel Residence Roma compiute dalla giunta Veltroni, - denuncia la nota- le foto scattate dai terrazzi e dalle finestre dei residenti dimostranocome i nomadi nel giro di una settimana abbiano creato una baraccopoli compostada tende e strutture in legno sempre più grandi e visibili, inoltre si sonodotati di un gruppo elettrogeno operativo per tutta la notte che naturalmentenel silenzio del parco disturba la quiete pubblica e la tranquillità deiresidenti".

01/set/2007 12.49.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROMA NOMADI:  ACCAMPAMENTI ABUSIVIVALLE DEI CASALI

 

AN e UDC: “QUADRANTE fuori controllo DOPO SGOMBERO RESIDENCE”

 

”L’accampamento sorto inpiena Valle dei Casali in Via del Forte Bravetta è l’ennesimadimostrazione che la città è fuori controllo” lo dichiarano con una notai consiglieri del XVI Municipio Fabrizio Santori, capogruppo di AN, AntonelloCrisciotti, capogruppo dell’UDC e Antonio Aumenta, consigliere di AN.

 

“Nonostante la denuncia delproprietario, le centinaia di segnalazioni alla prefettura, alla Asl roma d eal sindaco di Roma lo stanziamento abusivo in Via del Forte Bravetta cresceindisturbato soprattutto a seguito delle fallimentari operazioni di sgomberodel Residence Roma compiute dalla giunta Veltroni, – denuncia la nota– le foto scattate dai terrazzi e dalle finestre dei residenti dimostranocome i nomadi nel giro di una settimana abbiano creato una baraccopoli compostada tende e strutture in legno sempre più grandi e visibili, inoltre si sonodotati di un gruppo elettrogeno operativo per tutta la notte che naturalmentenel silenzio del parco disturba la quiete pubblica e la tranquillità deiresidenti”.

 

“Non è pensabile che esistauna discriminazione così evidente legata al fatto che l’accesso nellaValle dei Casali è vietato ai cittadini e giustamente qualsiasi atto compiutodai cittadini romani che contrasta con le normative ambientali viene duramentepunito dall’amministrazione mentre i nomadi hanno diritto di devastare ilverde e ridurre l’area occupata ad una discarica a cielo aperto, -conclude la nota – continueremo a chiedere un intervento immediato delPrefetto di Roma e delle forze dell’ordine per il ripristino e labonifica delle aree occupate anche in Via degli Aldobrandeschi, in Via di VillaTroili e in Via della Vignaccia intanto i cittadini hanno cominciato araccogliere centinaia di firme che presto verranno consegnate alle autoritàcompetenti”.

 

CLICCAQUI PER VEDERE LE FOTO SCATTATE DAI TERRAZZI DEI RESIDENTI –WWW.FABRIZIOSANTORI.COM

 

Roma 1 settembre 2007

 

PER INFO 3397360574

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl