PORTA PORTESE PROTESTE IN CORSO

PORTA PORTESE PROTESTE IN CORSO ROMA PORTA PORTESE AN: "AREA INTERDETTA MA CON PREAVVISO" "Rimaniamo soddisfatti della marcia indietrodella giunta Veltroni sul problema insicurezza a Porta Portese ma riteniamograve e inaccettabile il preavviso mediatico con cui si è agito permettendoalle migliaia di nomadi, che prima occupavano le strade limitrofe al mercatodomenicale, di non farsi trovare.

23/set/2007 11.49.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROMA PORTA PORTESE

 

AN: “AREA INTERDETTA MA CON PREAVVISO”

 

“Rimaniamo soddisfatti della marcia indietrodella giunta Veltroni sul problema insicurezza a Porta Portese ma riteniamograve e inaccettabile il preavviso mediatico con cui si è agito permettendoalle migliaia di nomadi, che prima occupavano le strade limitrofe al mercatodomenicale, di non farsi trovare. Così non sono stati possibilil'identificazione, la verifica di compatibilità con la legge sull'immigrazione,il controllo della merce in vendita (di dubbia provenienza). Per questo rimaneprioritario, per debellare il problema, l’intervento delle forzedell’ordine.” Lo dichiarano in una nota congiunta Fabio Rampelli,deputato di An primo firmatario dell’interrogazione parlamentare che hachiesto l’intervento del ministro Amato, Piergiorgio Benvenuti, capogruppo di An alla Provincia di Roma e Fabrizio Santori,capogruppo di An del XVI Municipio di Roma.


“La violenta protesta degli abusivi, ancora in corso in Viale Trasteveree in Piazza Ippolito Nievo, che ha visto l’aggressione di una pattugliadei carabinieri e il blocco del traffico, mediante cassonetti dell’Amatuttora posizionati al centro della carreggiata e che sta impedendo il transitodi mezzi privati e pubblici tra cui il tram 8, poteva essere evitata: –denuncia la nota - anni di promesse disattese, delibere mai applicate,negligenza, tolleranza e abbandono dell’amministrazione comunale hannoconsentito al storico mercato domenicale di espandersi in manieraincontrollata”.


“La carenza di provvedimenti ad hoc per decentrare parte degli ambulanti,la rabbia dei residenti e l’intervento a livello nazionaledell’opposizione hanno costretto la giunta capitolina a prendereprovvedimenti drastici e dispendiosi dal punto di vista delle risorse umane edeconomiche che potevano essere evitati applicando costantemente e rigorosamenteil regolamento della Polizia urbana da anni dimenticato a Porta Portese”.

 

“Nonostante l’impegno e la professionalitàdel corpo della Polizia municipale non è pensabile che l’amministrazionecomunale possa sopportare tutte le domeniche un impegno notevole di uomini emezzi – conclude la nota - rimane dunque il nostro ragionevole dubbio chesia la solita operazione di facciata di stampo veltroniano che spazza lapolvere sotto il tappeto tralasciando interventi alla radice che minanodefinitivamente il proliferare di ambulanti abusivi, attività illecite, aumentodei furti e altri tipi di reati connessi”.

 

 

Roma 23 settembre 2007

 

PER INFO

FABRIZIO SANTORI 3397360574

WWW.FABRIZIOSANTORI.COM

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl