NO ALLA PROSTITUZIONE SU VIA AURELIA

NO ALLA PROSTITUZIONE SU VIA AURELIA ROMA, PROSTITUZIONE: AUMENTOINDISCRIMANATO DEL FENOMENO MANIFESTAZIONE AN PER DIRE NO ALLA PROSTITUZIONE SU VIAAURELIA AN: "Dilaga la prostituzioneminorile" "Nella zona di Pisana-Aureliasono stabilmente presenti da qualche mese numerose prostitute in Via di VillaTroili, nel tratto di collegamento tra Via Aurelia e Via degli Aldobrandeschi,molte delle quali non hanno compiuto neppure i sedici anni".

01/ott/2007 16.49.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROMA, PROSTITUZIONE: AUMENTOINDISCRIMANATO DEL FENOMENO

 

MANIFESTAZIONE AN

PER DIRE NO ALLA PROSTITUZIONE SU VIAAURELIA

 

AN: “Dilaga la prostituzioneminorile”

 

“Nella zona di Pisana-Aureliasono stabilmente presenti da qualche mese numerose prostitute in Via di VillaTroili, nel tratto di collegamento tra Via Aurelia e Via degli Aldobrandeschi,molte delle quali non hanno compiuto neppure i sedici anni”. È quantoaffermano in una nota Fabrizio Santori, capogruppo di Alleanza Nazionale al Municipio XVI eAntonio Aumenta, consigliere di An del XVI Municipio, i quali annunciano laloro partecipazione alla manifestazione di questa sera indetta da AlleanzaNazionale nel XVIII Municipio per dire “basta al dilagare dellaprostituzione su Via Aurelia”.

 

“Via di Villa Troili el’intera zona Pisana Vignaccia, dopo aver sopportato il campo nomadi diVilla Troili per 6 lunghi anni, e ora alle prese con la nuova baraccopoli diVia degli Aldobrandeschi, che ha ormai raggiunto le 100 unità, continuano avivere pesanti disagi per la presenza di un numero sempre crescente di prostitute,tra le quali numerose donne nomadi, che a turno presidiano il luogo in unorario compreso tra le 19,30 e le 24, – denuncia la nota - la presenzadelle prostitute, segnalate dai residenti a tutte le autorità competenti,compromettono la sicurezza dell'area e contribuiscono ad aumentare lo sconfortodei cittadini nelle istituzioni poiché sono costretti a subire continuamenteintimidazioni e minacce dalle giovani donne e dai loro protettori”.

 

“Inoltre la presenza di grandiparcheggi e aree verdi presenti in zona, incustoditi e non illuminati,contribuiscono a facilitare il fenomeno della prostituzione ormai inprogressivo e preoccupante aumento costituito per lo più dallo sfruttamentosistematico dei minori, – conclude la nota -  facciamo appello al nuovoPrefetto di Roma  al fine di intraprendere provvedimenti per la messa insicurezza dell'area e a richiedere di affrontare la questione in occasione delprossimo comitato provinciale per la sicurezza e l'ordine pubblico di Romapoiché non è possibile continuare a gestire a vista una situazione ormaiesplosiva senza che si trovi alcuna soluzione al disagio e alle preoccupazionidei cittadini ma soprattutto rendendosi complici del delitto di riduzione inschiavitù, poichè, i minori utilizzati, non solo vengono privati di dirittielementari quali quello all’istruzione, ma anche della loro dignitàpersonale”.

 

Roma, 01/10/2007

 

LETTERAINVIATA AL PREFETTO IL 13 SETTEMBRE 2007 ANCORA NESSUNA RISPOSTA

 

Per info

www.fabriziosantori.com 3397360574

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl