STRADA CHIUSA DAL 1998

STRADA CHIUSA DAL 1998 Comunicato stampa Alleanzanazionale Marco Marsilio - Capogruppo di An alConsiglio comunale Fabrizio Santori - Consigliere di An al XVImunicipio "10anni di ritardi nell'ultimazione dei piani di zona in XVImunicipio".

07/ott/2007 12.30.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa

Alleanzanazionale

 Marco Marsilio – Capogruppo di An alConsiglio comunale

Fabrizio Santori  - Consigliere di An al XVImunicipio   

“10anni di ritardi nell’ultimazione dei piani di zona in XVImunicipio”. Presentata un’interrogazione per una strada dicollegamento chiusa dal 1998 

“Inquesti anni nonostante i forti investimenti sia in termini di sviluppo ched’immagine intrapresi dalla giunta Veltroni nella presentazione del nuovopiano regolatore della Capitale permangono ancora gravi i disagi dei cittadininelle periferie romane”, lo dichiarano in una nota congiunta ilconsigliere di An del XVI municipio, Fabrizio Santori, e ilcapogruppo di An al comune, on. Marco Marsilio.

“Daquasi 10 anni i residenti di Casal Lumbroso attendono il completamento delPiano di Zona regionale B25 da parte del Comune di Roma – denunciano idue esponenti di An  – in via Tomasino D’Amico la stradacomunale di collegamento alle palazzine costituenti il nucleo centrale delpiano di zona è ormai chiusa al transito dal 1998 senza considerare che in quelquartiere manca ancora l’impianto fognario definitivo, l’allaccioall’acquedotto è carente, le strade d’accesso laterali, sterrate edissestate, in caso di pioggia diventano paludi fangose impraticabili”.

“Ritardi,negligenze e fallimenti delle cooperative scelte dal Comune di Roma per larealizzazione delle opere primarie di urbanizzazione hanno contribuito, nelcorso del tempo, a creare uno stato permanente di disagio e sfiducia deiresidenti – proseguono Marsilio e Santori  – è vergognosoinoltre il caso di Via degli Aldobrandeschi, nel quadrante Pisana Vignaccia,dove l’amministrazione comunale doveva garantire una serie di opere diurbanizzazione primaria e secondaria che non sono mai state  assicuratealla cittadinanza”.

“Rimanegrave e persistente lo stato di non sviluppo dei quartieri delle periferieromane su intese avviate negli anni e mai portate a termine – spieganopoi i due politici di An - accordi di programma disattesi, atti d’obbligocaduti nel dimenticatoio e piani di zona lasciati all’abbandono sono ilfrutto di una politica urbanistica avviata dalla giunta Veltroni che si basaesclusivamente sull’estensione indiscriminata di cemento nelle zone verdidella città senza il completamento di opere importanti e necessarie suquartieri già esistenti che soffrono i disagi di anni di promesse e discaricabarile”.

“Sulmancato completamento di queste opere indagheremo a fondo – annuncianoinfine il consigliere del XVI e il capogruppo al comune di An -,  èinfatti  già pronta un’ interrogazione per conoscere quali azioni lagiunta intende promuovere per restituire la suddetta strada di collegamento airesidenti del XVI municipio”.

Roma 6 ottobre2007

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl