ANCORA FONDI DOMENICHE ECOLOGICHE

ANCORA FONDI DOMENICHE ECOLOGICHE roma, ambiente: ANCORA FONDI per le DOMENIChe ECOLOGIChe AN: "basta bugie e ambiguita' per LA RACCOLTA DIFFERENZIATA" "Mentre la discarica diMalagrotta è in procinto di esplodere di rifiuti prodotti dalla Capitale, ilComune di Roma continua ad adottare palliativi costosi e non risolutivi che nonrendono giustizia alle priorità di risanamento ambientale del territoriocomunale" lo dichiara Fabrizio SANTORI (AN), responsabile per le politiche municipali diAlleanza Nazionale di Roma, in merito alla domenica ecologica promossa oggidall'amministrazione capitolina per richiamare l'attenzione sui temi dell'ambiente.

28/ott/2007 13.30.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

roma, ambiente:

ANCORA FONDI per le DOMENIChe ECOLOGIChe

 

AN: “basta bugie e ambiguita’ per LA RACCOLTA DIFFERENZIATA”

 

“Mentre la discarica diMalagrotta è in procinto di esplodere di rifiuti prodotti dalla Capitale, ilComune di Roma continua ad adottare palliativi costosi e non risolutivi che nonrendono giustizia alle priorità di risanamento ambientale del territoriocomunale” lo dichiara Fabrizio SANTORI (AN), responsabile per le politiche municipali diAlleanza Nazionale di Roma, in merito alla domenica ecologica promossa oggidall’amministrazione capitolina per richiamare l'attenzione sui temi dell'ambiente.

 

“Le isole pedonali allestitenei diversi municipi e le varie altre iniziative messe in piedi in tutta lacittà hanno visto una scarsa partecipazione rispetto alle aspettative, –prosegue SANTORI – mentre feste, sport e balli coinvolgeranno zonecentrali della Capitale, nei quartieri adiacenti alla discarica di Malagrotta,nella periferia ovest della città, l’aria è irrespirabile e spesso sivive costretti con le finestre chiuse”.

 

“I fondi delle domenicheecologiche e gli ingenti finanziamenti regionali per i comuni sede di discaricapotevano garantire un consistente intervento di recupero ambientale o perlanciare una seria e concreta campagna di raccolta differenziata spinta porta aporta, – denuncia SANTORI – Roma arranca con un misero 14% di quotadi raccolta differenziata mentre il quartiere di Massimina da mesi attende dipartire con il progetto pilota sulla differenziata e ormai non c’è alcundubbio che tutta la spazzatura della città finisce in discarica continuando aprovocare danni ambientali considerati in ambito europeo ad altissimo rischiosalute per le malattie respiratorie e per le falde acquiferesottostanti”.

 

“Bugie a ambiguità delministro Pecoraio Scanio, i soliti annunci della giunta Marrazzo e gli sperperidella giunta Veltroni sui rifiuti continuano a provocare danni cancellandoquelle promesse di risanamento ambientale del territorio – concludel’esponente di AN – è venuto il momento di mettere da partepromesse da campagna elettorale ed equivoci tipici di chi non ha soluzionicominciando realmente ad intervenire in termini ambientali e di risanamento perricercare le migliori soluzioni ecocompatibili”.

 

 

Roma 28 ottobre 2007

 

Per informazioni

Fabrizio Santori

3397360574

www.fabriziosantori.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl