RIFIUTI: DAL MUNICIPIO UN SECCO “NO” AD DELL’ULTIM’ORA DI MALAGROTTA

10/nov/2007 15.00.00 Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA

MALAGROTTA. DAL MUNICIPIO UN SECCO “NO”
AD AMPLIAMENTI DELL’ULTIM’ORA
E ALL’USO DELLA TERZA LINEA DEL GASSIFICATORE


“No” all’uso della discarica di Malagrotta dopo il 31 dicembre prossimo eall’ipotesi di attivare al suo interno una terza linea (ordinaria e nondi riserva) del gassificatore per trattare il combustibile derivato darifiuti (cdr), come ipotizzato in questi giorni. Questa la posizione delMunicipio Roma XVI, presieduto da Fabio Bellini, nel cuiterritorio ricade la discarica di Roma. La posizione netta contro ognieventuale allargamento “dell’ultima ora” della più grande discaricad’Europa è stata formalizzata da un ordine del giorno, approvatoall’unanimità dal Consiglio del Municipio, che dunque chiede alpresidente della Regione Lazio Marrazzo di non concedere prorogheeventualmente previste nella prossima finanziaria.

Il documento sintetizza la posizione del Municipio, che si fa portavocedei residenti in un’area, quella di Pisana-Massimina, che oltre a doverconvivere con la discarica, ospita la Raffineria di Roma e l’impianto ditermovalorizzazione dei rifiuti ospedalieri.

«Con l’ordinanza n. 15/2007 del Commissario delegato per l’emergenzaambientale è stato autorizzato il conferimento in discarica di unulteriore volume di 1.350.000 tonnellate di rifiuti non pericolosi»,spiega il presidente Bellini. «In assenza dell’avvio deiquattro impianti di preselezione dei rifiuti e dell’attivazione delgassificatore, cresce la nostra preoccupazione per un eventualeallargamento della discarica, nonostante sia autorizzata fino al 31dicembre 2007; per questo chiediamo a Marrazzo e al presidente dell’Amadi far sì che siano ultimati i lavori per gli impianti di preselezione etrattamento dei rifiuti e la loro effettiva entrata infunzione».

L’ordine del giorno chiede anche a Veltroni e Marrazzo di svolgere unrilevamento continuo dell’inquinamento dell’area “attraverso una rete dicentraline di monitoraggio, predisposta di concerto tra leamministrazioni locali e l’Arpa, sia dell’aria (rilevamento polverisottili ed ultrasottili) che dell’acqua”.

Queste le altre richieste contenute nel documento:

- al presidente Marrazzo di attuare una politica, attraverso unalegislazione che la supporti, volta a ridurre la produzione di rifiuti,sviluppando raccolta differenziata e riciclaggio, volta a favorire lacostruzione di filiere produttive impostate sull’utilizzo di materialiprovenienti

dalla differenziazione dei rifiuti, puntando anche ad estendere leesperienze di raccolta differenziata spinta,

- al sindaco di Roma di estendere immediatamente a Tenuta Santa Ceciliail progetto di raccolta porta a porta previsto a Massimina;

- al sindaco e al presidente Marrazzo la possibilità un  controllopartecipato dei processi in atto sulla gestione del ciclo dei rifiuti esui monitoraggi, coinvolgendo i cittadini, le associazioni e i comitatiin osservanza di quanto riporta la Direttiva Seveso 2 D. L.gs334/99;

- al sindaco Veltroni e il Presidente Marrazzo di bloccare in Conferenzadei Servizi il progetto della centrale turbogas e l’avvio reale degliimpegni già assunti per un tavolo sulla localizzazione della Raffineriacon il Ministero dello Sviluppo economico

- al sindaco Veltroni di avviare le opere, finanziate dalla RegioneLazio, per la realizzazione del corridoio ambientale.

infine impegna il Presidente e la Giunta ad acquisire gli atti e leeventuali variazioni dei progetti autorizzati relativi alla realizzazionedel  gassificatore, presentati da COLARI, con le note  inerentila destinazione e il trattamento di tutti i sottoprodotti inquinanti delprocesso di gassificazione.

Roma, 26 ottobre 2007

**************************************
sito web:www.romasedici.it
***************************************
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl