ciao GABRIELE

ciao GABRIELE COMUNICATOSTAMPA FUNERALI GABRIELE, MINUTO DI SILENZIOIN CONSIGLIO DEL MUNICIPIO ROMA XVI "Per quanto possa servire, in questo momento didolore, giunga alla famiglia di Gabriele il nostro più sentito cordoglio e ilnostro affetto più grande" lo dichiara con una nota Fabrizio Santori,capogruppo di Alleanza Nazionale in Municipio XVI, in occasione del minuto disilenzio all'apertura dei lavori della giornata di ieri del Consiglio delMunicipio Roma XVI.

14/nov/2007 17.48.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATOSTAMPA

 

FUNERALI GABRIELE,

MINUTO DI SILENZIOIN CONSIGLIO DEL MUNICIPIO ROMA XVI

 

“Per quanto possa servire, in questo momento didolore, giunga alla famiglia di Gabriele il nostro più sentito cordoglio e ilnostro affetto più grande” lo dichiara con una nota Fabrizio Santori,capogruppo di Alleanza Nazionale in Municipio XVI, in occasione del minuto disilenzio all’apertura dei lavori della giornata di ieri del Consiglio delMunicipio Roma XVI.

“Roma piange uno dei suoi figli ma da domani ènecessario che le istituzioni lavorino per restituire giustizia alla famigliadi Gabriele, a tutti i suoi amici e parenti e alle migliaia di tifosi che congrande commozione hanno partecipato al funerale odierno, - prosegue la nota– domenica, dopo la morte di Gabriele, si è fatto di tutto per farci scappare un’altra vittima si è voluto a tutti i costi giocare ilcampionato ben sapendo cosa avessero scatenato le frange violente degli ultrasin tutte le città italiane, nel caos generale creato ad arte molti altri figlid’Italia tanti tifosi, molti poliziotti e carabinieri hanno rischiato lavita ma l’obiettivo dei vertici della Polizia e del Ministerodell’Interno è stato raggiunto: dirottare come d’incantol’attenzione dell’opinione pubblica dall’uccisone di uninerme e straordinario ragazzo ai devastatori degli ultras come se loro fosserola causa dell’accaduto”.

“A dimostrazione dei notevoli errori commessi daivertici della pubblica sicurezza non possiamo far rilevare che si è deciso dinon far giocare Roma – Cagliari alle ore 18 quando il tifo è giàall’Olimpico e soprattutto gli agenti sono già allo stadio indicati comevittime predestinate della rabbia e della violenza, – conclude la nota– il pareggio 1 tifoso 1 poliziotto non c’è stato ma gli erroricommessi dai vertici del Ministero dell’Interno dovrebbero far vergognareil Ministro Amato che per il bene dell’Italia ha soloun’alternativa, prima di dimettersi,  licenziare in tronco i verticidella pubblica sicurezza per dare un piccolo segnale di umiltà”.

Roma 14Novembre 2007

www.fabriziosantori.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl