VIETATO INGRESSO ALLA DISCARICA DI MALAGROTTA

01/feb/2008 10.00.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ROMA MALAGROTTA: VIETATO UFFICIALMENTE INGRESSO ALLADISCARICA

 

AN: “AREA OFF LIMITS.

SONO forse CUSTODITI DEI SEGRETI ALL’INTERNO DELLADISCARICA?”

 

su www.fabriziosantori.com

CLICCA QUI PER VEDERE LALETTERA DI DINIEGO DELL’ENTE GESTORE DELLA DISCARICA

 

"Non capisco perché ladiscarica di Malagrotta debba essere sottoposta a restrizioni degne dei sitimilitari, come se ci fossero segreti da custodire” lo dichiara con unanota Fabrizio Santori,capogruppo di AN nel XVI Municipio di Roma a seguito del diniego della societàE. Giovi srl, ente gestore della discarica di Malagrotta, di accedereall’area dove ogni giorno vengono smaltite 4 mila tonnellate di rifiutiprodotti dagli oltre due milioni e mezzo di cittadini romani, più quelli diCiampino e Fiumicino e della Città del Vaticano.

 

“L’ente gestore delladiscarica, come qualunque altra azienda all’interno della quale vienesvolto un servizio per i cittadini, deve rendersi conto che pur essendoun’area privata ha il dovere di consentire l’accesso ai consiglieriche svolgono sul proprio territorio le proprie funzioni amministrative in virtùdei poteri di sindacato ispettivo che gli competono – denuncia la nota– ma cosa ha da nascondere la discarica di Malagrotta per temere tanto lenostre visite? Nei prossimi giorni, una volta analizzata la vicenda con inostri legali, lo spiegheremo a tutti i cittadini”.

 

“La discarica di Malagrottagarantisce, da sola, incassi da capogiro infatti per ogni chilo smaltito ilComune di Roma versa alla società E. Giovi 0,044 euro con un introito minimo di44 milioni di euro all'anno, mentre i cittadini di Roma Ovest sono costretti asigillare le finestre e a chiudersi in casa per gli odori nauseabondi anche igestori, dal lontano 1985, per solidarietà vogliono chiudersi dentro e non farentrare nessuno ? – conclude la nota – mentre il tempo continua atrascorrere la vera questione politica da porre al Presidente Marrazzo restainevasa: quali risultati hanno dato, da quando la discarica è diventata l'unicosistema di smaltimento dei rifiuti di Roma, le attività di verifica emonitoraggio degli impianti e dell’ambiente, obbligatori perlegge?”.

 

Roma 1 febbraio 2008

 

Per info

www.fabriziosantori.com

3397360574

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl