ANTENNE SU SCUOLE: PROSEGUE IL TOUR DI AN

ANTENNE SU SCUOLE: PROSEGUE IL TOUR DI AN COMUNICATOSTAMPA SANTORI (An) "NEL XVIMUNICIPIO SU 130 ANTENNE AUTORIZZATE ALMENO IL 35% SONO IN PROSSIMITA' DISCUOLE, PARCHI E LUOGHI SENSIBILI" "AN MANIFESTA PER CHIEDERE REVOCAANTENNA SU SCUOLE VIA D'AVARNA E PARCO VILLA FLORA" Cliccaqui per le foto dell'antenna e della manifestazione "Via le antenne autorizzate dall'amministrazionecomunale su siti sensibili quali ospedali, case di cura, scuole, asili nido ecase di riposo" con questo slogan anche questa mattina Fabrizio Santori, capogruppo di AN nel XVI Municipio diRoma insieme a Marco Giudici, presidente del circolo di MonteverdeNuovo che proseguono il loro tour di denuncia per chiedere maggiore attenzionealla salute dei cittadini.

17/feb/2008 11.20.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATOSTAMPA

 

SANTORI (An) “NEL XVIMUNICIPIO SU 130 ANTENNE AUTORIZZATE ALMENO IL 35% SONO IN PROSSIMITA’ DISCUOLE, PARCHI E LUOGHI SENSIBILI”

 

“AN MANIFESTA PER CHIEDERE REVOCAANTENNA SU SCUOLE VIA D’AVARNA E PARCO VILLA FLORA”

Cliccaqui per le foto dell’antenna e della manifestazione

 

“Via le antenne autorizzate dall’amministrazionecomunale su siti sensibili quali ospedali, case di cura, scuole, asili nido ecase di riposo” con questo slogan anche questa mattina Fabrizio Santori, capogruppo di AN nel XVI Municipio diRoma insieme a Marco Giudici, presidente del circolo di MonteverdeNuovo che proseguono il loro tour di denuncia per chiedere maggiore attenzionealla salute dei cittadini. “Questa mattina abbiamo  manifestatoall’interno di Villa Flora davanti alla scuola dell’infanzia di ViaD’Avarna e alla scuola elementare Morandi, in Via D’Avarna,  perrichiedere l’immediata rimozione dell’antenna di telefonia mobile,autorizzata dal Comune di Roma nel 1996, che per anni ha danneggiato la salutedei bambini”. 

 

“Le strutture per l’infanzia – prosegue lanota - rappresentano per i bimbi ilprimo passo nel mondo dell’istruzione, la prima occasione per formare lapropria identità sociale, il primo approccio lontano dall’universofamiliare. Essendo un’istituzione importante quindi, merita ogniattenzione possibile da parte dell’amministrazione che ha il dovere direalizzare un’offerta educativa in locali sicuri,  moderni, funzionali edaccoglienti, sicuramente non inquinati dalle onde elettromagnetiche”.

 

“Su 130 antenne autorizzate nel XVI Municipio di Romaalmeno il 35% risultano essere installate in prossimità di luoghi sensibili– denuncia la nota - l’ubicazione delle antenne in un luogo almenoad una distanza non inferiore a 100 m. dai siti sensibili quali ospedali, case di cura,scuole, asili nido e case di riposo è un grave atto di irresponsabilità daparte del Comune di Roma che continua a calpestare la normativa vigente e unprotocollo d’intesa sottoscritto proprio dall’amministrazione conle società concessionarie di telefonia mobile”.

E’ necessario, pertanto, predisporre preventivamenteuna mappatura contenente l’elenco delle zone adeguateall’installazione, individuando luoghi tecnicamente idonei e di tutelaper la cittadinanza romana – conclude la nota.

 

Roma, 17 febbraio 2007

 

PER INFO www.fabriziosantori.com 3397360574

 

UBICAZIONEANTENNE NEL TERRITORIO DEL MUNICIPIO ROMA XVI

 

PROTOCOLLO D’INTESA TRA IL COMUNE DI ROMA ELE SOCIETA’CONCESSIONARIE DI TELEFONIA MOBILE

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl