NOMADI: ANCHE DIPENDENTI DELL'AMA HANNO PAURA

23/feb/2008 15.10.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa

 

ROMA: VIDEO NOMADI SU YOUTUBE, ANCHEL’AMA HA PAURA

 

Santori: (AN)“L’ Ama chiede l’istituzione di un presidio fisso divigilanza”

 

CLICCAQUI PER VEDERE LE RICHIESTE DELL’AMA SPA

 

“Nonsolo l’azienda municipalizza del Comune di Roma conferma la presenza di nomadidinanzi al centro raccolta rifiuti ingombranti di Via Mattia Battistini 545, ma palesa un evidente stato dipreoccupazione per l’incolumità dei suoi operatori” –dichiara in una nota Fabrizio Santori,responsabile delle politiche municipali di An, che proprio ieri aveva attiratol’attenzione pubblica sulla nuova attività illecita intrapresa dai nomadii quali stazionano stabilmente fuori al punto di raccolta dei rifiutiingombranti dell’Ama, intimando all’utenza di consegnare loro irifiuti destinati al centro sotto compenso di denaro.

“L’Amail 18 febbraio scorso ha ufficialmente risposto alle preoccupazioni deicittadini – continua Santoriche apprende la notizia dal blog degradodiroma -  richiedendo un presidio fissodi vigilanza negli orari di apertura al pubblico del centro,  per salvaguardarel’utenza ed il normale svolgimento delle attività operative, ostacolatodalla presenza dei rom che costringono la cittadinanza a pagare per avere unservizio che di fatto è gratuito, pena la propria integrità fisica e quella del mezzo ditrasporto.

L’azienda municipalizzata haanche proposto un divieto difermata nei pressi dell’ingresso della struttura in modo tale dapermettere regolari interventi quotidiani di pulizia e soprattutto scoraggiarela nuova occupazione dei nomadi intenti a fermare le vetture quasi come fosserooperatori addetti al traffico.

Constatiamodunque che  ad oggi il Comune di Roma è latitante dinanzi ai disperati appellidella cittadinanza e dell’azienda municipalizzata che ha proposto utilisoluzioni per ovviare al problema. Le politiche adottate fino ad oradall’amministrazione capitolina, limitate a mere azioni di sgombero amacchia di leopardo, non hanno arginato minimamente l’emergenzarappresentata dai rom i quali andrebbero allontanati  dal territorio nazionaleoppure allocati in campi attrezzati a numero chiuso, lontani dai centri abitatie lontano da attività illecite a danno dei cittadini esausti di essereminacciati e derubati.”

 

Roma 23 febbraio 2008

 

Per info: www.fabriziosantori.com  cell:339/7360574

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl