MANIFESTAZIONE RESIDENTI CASAL LUMBROSO - MASSIMINA

MANIFESTAZIONE RESIDENTI CASAL LUMBROSO - MASSIMINA COMUNICATOSTAMPA ROMA: MANIFESTAZIONE RESIDENTI CASAL LUMBROSO - MASSIMINA Santori (Pdl): "NO AGLI SPERPERI, SIALLE CASE POPOLARI" "Contro lamiope e disastrosa politica dei residence adottata dal Comune di Roma, che abbandonain strutture ghetto ed a costi esorbitanti i cittadini romani in attesa di unalloggio popolare, i cittadini scendono in piazza" - dichiara inuna nota Fabrizio Santori,responsabile delle politiche dei municipi di An Roma - che haorganizzato, insieme ai residenti di Casal -Lumbroso e Massimina ed aicittadini in assistenza abitativa di Vicolo Casal Lumbroso, 75, unamanifestazione di protesta sotto il Campidoglio per dire stop agli sperperi didenaro pubblico e si alla costruzione di nuove case popolari.

04/mar/2008 13.20.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATOSTAMPA

ROMA: MANIFESTAZIONE RESIDENTI CASAL LUMBROSO - MASSIMINA

 

Santori (Pdl): “NO AGLI SPERPERI, SIALLE CASE POPOLARI”

 

Contro lamiope e disastrosa politica dei residence adottata dal Comune di Roma, che abbandonain strutture ghetto ed a costi esorbitanti i cittadini romani in attesa di unalloggio popolare, i cittadini scendono in piazza” – dichiara inuna nota Fabrizio Santori,responsabile delle politiche dei municipi di An Roma – che haorganizzato, insieme ai residenti di Casal –Lumbroso e Massimina ed aicittadini in assistenza abitativa di Vicolo Casal Lumbroso, 75,  unamanifestazione di protesta sotto il Campidoglio per dire stop agli sperperi didenaro pubblico e si alla costruzione di nuove case popolari.

L’appuntamento è previstodomani, 5 marzo, dalle ore 10,00 alle ore 12,00 per fare sentire forte e chiarola voce del malcontento dei 46 nuclei familiari in assistenza abitativa diVicolo Casal Lumbroso, 75  ai quali era stato promesso un breve soggiorno delladurata di un anno all’interno della struttura, accordo disatteso da partedell’amministrazione comunale.

Nel frattempo la loro vita va avantiin camere di 25 metri quadrati,in un luogo isolato dalla comune vita cittadina e senza nessun segnale dalleIstituzioni – incalza Santori.

 E’ evidente che la politicadei residence sottrae fondi alla reale soluzione dell’emergenza abitativaa Roma e risulta  solo un mezzo per arricchire, con i fondi pubblici, glispeculatori di turno a discapito dei senza casa, ghettizzati e deicontribuenti.

I centinaia di milioni di euro,erogati negli anni dal Campidoglio per assistere provvisoriamente gli sfrattati– conclude Santori - potevano essere utilizzati per realizzare seri econcreti programmi di edilizia popolare, risolvendo definitivamente anche laquestione delle centinaia di migliaia di cittadini in lista d’attesa dadecenni nelle graduatorie comunali”.

                                                                                                                              

Roma, 04/03/08

Per info: www.fabriziosantori.com – Cell: 339/7360574


 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl