QUALE SICUREZZA CON RUTELLI SINDACO DI ROMA ?

22/apr/2008 15.10.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

HAIPAURA DI POTER ESSERE UNA VITTIMA DI VIOLENZE E STUPRI ?


Santori (Pdl): “Rutelli difensore civico o difensore cinico deiromani?”


Come tutti i mercoledì anche domani, 23 aprile, il neoletto Consiglierecomunale del Pdl, Fabrizio Santori, saràospite alla trasmissione “Due occhi nuovi” in diretta televisiva suTelevita canale 65 dalle ore 19,30 alle ore 20,30.
Tema del giorno sarà la sicurezza in città alla luce dei ripetuti edinterminabili episodi di violenza e criminalità che colpiscono i cittadiniromani ed in particolar modo le donne, vittime innocenti dei peggiori soprusisoprattutto da parte di extracomunitari i quali sfogano i loro perversidesideri sessuali sulle malcapitate che oltre a subire l’irreparabiledanno di violenza carnale, spesso e volentieri ci rimettono anche la vita.
Se c’è qualcuno che fa politica sul corpo delle donnequesto è proprio il centro sinistra – dichiara in una nota Fabrizio Santori – che risponde alla campagnaelettorale demagogica e strumentale portata avanti dal candidato sindaco diRoma del Pd, Francesco Rutelli, che promette tutele e garanzie in tema disicurezza, ma che di fatto come il suo predecessore ha lasciato che la cittàfosse invasa da gruppi di extracomunitari e di rumeni che ad oggi occupanoabusivamente ed incontrollatamente ogni angolo della strada o spazio verdepresente sul territorio capitolino.
Siamo stanchi delle politiche permissive adottate dal centro sinistra che amministraoramai da 15 anni la nostra città e siamo esausti dei “ tiriamo a camparee vogliamoci bene” che altro non sono se non prese di posizione comodecome il nascondere la polvere sotto il tappeto.
Il problema della violenza sulle donne e della carenza sicurezza è reale etangibile e la classe politica ha il dovere etico e morale di garantire lacittadinanza e proteggere il gentil sesso dai soprusi adottando misure punitivee repressive più dure e soprattutto sistemi di videosorveglianza e vigilanza a tuttocampo, come ci insegna il modello Londra. Solo in questo modo potremmo arginarela criminalità e mettere freno ai fenomeni di sopraffazione, perché aldilàdelle polemiche sterili e delle accuse politiche c’è la sicurezza ditutti noi, delle nostre mogli, fidanzate, madri e figlie , potenziali vittimedi violenze.
Non è necessario che capitino da vicino episodi sgradevoli per poternecomprendere a pieno il significato. E’ quanto mai indispensabile che lasinistra non confonda il significato di giustizia, proprio del centro destra,con quello di intolleranza, il significato di prevenzione e repressione degliabusi con quello di insofferenza e razzismo” – conclude Santori
– che respinge lesolite banali accuse rivolte a tutti gli esponenti del Pdl.

 

Roma, 22/04/08

 

Info: www.fabriziosantori.com  - cell:3397360574

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl