INDIVIDUATI PRIMI LUOGHI PERICOLOSI

22/apr/2008 17.30.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

ROMA: INDIVIDUATIPRIMI LUOGHI PERICOLOSI

 

Santori (Pdl):“La sinistra continua a parlare mentre migliaia di cittadini ogni giornorischiano la vita”

 

“In maniera tempestiva edefficace abbiamo provveduto a tracciare una mappatura delle aree sensibili aforte rischio aggressioni nel XV e  nel XVI municipio  - dichiara in una nota Fabrizio Santori, neoletto consigliere del Pdl al Comune diRoma - che ha individuato la stazione Muratella, la stazione Quattro Venti, la stazione Aurelia,Villa Flora e Vignaccia quali zone pericolose per l’incolumità pubblica.

“Intervenire in fretta in tuttiquesti luoghi in cui è sempre viva la possibilità di essere aggrediti deveessere una priorità per il Sindaco della nostra città, aspetto fino ad oggidisatteso dalle passate giunte di centro sinistra che hanno improntatol’amministrazione capitolina su politiche lassiste e falsamente benevolea danno della sicurezza della cittadinanza, vittima dell’illegalità legalizzata – continua Santori-  che propone un servizio di vigilanza h 24 da parte delle forzedell’ordine nei parchi pubblici e presidi fissi della PolFer, poliziaferroviaria, nei locali inutilizzati all’interno delle varie stazioni;tutti provvedimenti che necessitano del supporto dell’installazione divideocamere per la sorveglianza al fine di arginare e monitorare le situazioni pericoloseche ad oggi imperversano con estrema facilità e fuori ogni tipo di controllo.

Sono anni oramai che denunciamo lapresenza di veri e propri teatri di possibili violenze – incalza Santori – dove gli spettatori impassibili sono le istituzioni, mentre i poveri cittadini non sono altro chegli sventurati ed involontari protagonisti di politiche inermi in termini disicurezza. Le stazioni ed i parchi pubblici sono divenuti veri e propri coviper nomadi e vagabondi che attentano la tranquillità pubblica con azioni criminalialle quali è necessario porre un freno. Ricordo che la stazione Muratellaè completamente invasa dai rom, che Villa Flora ospita una baraccopoli erisulta essere pericolosa per i giovani studenti della scuola media GiorgioMorandi che transitano all’interno della stessa per recarsi a lezione eper tornare a casa e che a Vignaccia sono tornati per l’ennesima volta inomadi.

La stazione Quattro Venti poi, che percorre la stessa trattaRoma – Viterbo, interessata negli ultimi giorni dalla violenza sessualedi cui è stata vittima una studentessa mentre aspettava il treno alla fermataLa Storta, a più di un anno dall’inaugurazione è vittima  di continuidisservizi quali il mancato funzionamento degli ascensori e delle scale mobiliche non consentono in caso di necessità, considerata la profondità dellebanchine di attesa ubicate a 40 metri sotto livello della stazione, di trovare unarapida via di fuga. Situazione peggiore è rappresentata dal rischio sicurezzaregistrato alla stazione Aurelia, dove da mesi le suore dei vari istitutireligiosi presenti nell’area  hanno denunciato  le continue aggressioni,furti, violenze e minacce ai danni di religiosi e studenti che frequentano gliistituti stessi, verso i quali non è stata presa  nessuna misura di sicurezza.

Ribadisco la necessità di creare unosservatorio sulla Sicurezza nella capitale con il compito di monitorare costantemente la  fitta rete di microcriminalità presente a Roma. Per quanto ciriguarda continueremo a svolgere il nostro lavoro di denuncia delle areesensibili in  altre zone della città prima che si ripetano episodi di morte oviolenze che possono e devono essere preventivamente evitate.”

 

Roma, 22/04/08

 

Info: www.fabriziosantori.com Cell: 3397360574

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl