CORPO FORESTALE CHIUDE OASI FELINA A VILLA FLORA

CORPO FORESTALE CHIUDE OASI FELINA A VILLA FLORA COMUNICATO STAMPA ROMA,TUTELA ANIMALI: CORPO FORESTALE CHIUDE OASI FELINA PER REATI A DANNO DEGLIANIMALI Santorie Giudici (PdL): â__Inaudito il cinismo del centrosinistra nascosto dietro unfalso animalismoâ__ â__Una struttura di riferimentoper chi voglia adottare un gatto, un punto di accoglienza per felini feriti eun mercatino per lâ__acquisto di oggettistica per animali.

24/apr/2008 17.00.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

ROMA,TUTELA ANIMALI: CORPO FORESTALE CHIUDE OASI FELINA PER REATI A DANNO DEGLIANIMALI

 

Santorie Giudici (PdL): “Inaudito il cinismo del centrosinistra nascosto dietro unfalso animalismo”

 

“Una struttura di riferimentoper chi voglia adottare un gatto, un punto di accoglienza per felini feriti eun mercatino per l’acquisto di oggettistica per animali. Così, fino allo scorsoanno, veniva spacciata dal centrosinistra al governo del Comune e del MunicipioXVI l’oasi felina di Villa Flora. Solo dopo la denuncia dei cittadini èintervenuto il Nucleo Investigativo per i Reati in Danno agli Animali (NIRDA)del Corpo Forestale dello Stato che ha smascherato la malagestione dell’oasitogliendo l’affidamento all’associazione assegnataria, che molti interessiaveva, soprattutto a fini elettorali, ma non certo la cura dei piccoli animalidomestici”. E’ quanto dichiarano in una nota Fabrizio Santori (PdL),neoeletto al Consiglio Comunale di Roma e Marco Giudici(PdL), neoelettoal Consiglio del Municipio XVI, all’indomani delle dichiarazioni del candidatosindaco del Popolo della Libertà, Gianni Alemanno, sul tema della difesa deglianimali.

 

“Abbiamo visitato ilgattile di villa Flora, più volte teatro di campagne elettorali delcentrosinistra, che oggi si presenta come un’oasi felina in condizioni igienicosanitarie inaccettabili, mantenuta da cittadini volontari che non ricevonoalcuna retribuzione, con una struttura inidonea ad accogliere i piccoli felini.La situazione è aggravata inoltre dalle recinzioni inadeguate che tollerano lafuoriuscita dei gatti proprio nella confinante area cani e con le vie adiacentinotevolmente trafficate – denuncia la nota -  la struttura, finanziatadall’Ufficio Diritti per gli Animali del Comune di Roma con un contributomensile di circa 15.000 €, avrebbe dovuto occuparsi della tutela di decine digatti malati, investiti dalle auto o assaliti dai cani ma ora risulta comel’ennesima cattedrale nel deserto esempio della politica speculatrice delcentrosinistra nei confronti degli animali”.

 

“Questo caso, documentatonei fatti e nel diritto, rappresenta l’ennesimo smascheramento di uncentrosinistra che dopo aver speculato sull’immigrazione ha tentato per anni dicreare un’immagine falsa e mistificatoria di un’azione politica in difesa deglianimali, – conclude Santori – mentre la delegata del Sindaco per i dirittidegli Animali inviava comunicati in cui proteggeva cardellini e conigli, nellacostosa oasi felina di Villa Flora centinaia di gatti venivano abbandonati alloro destino e molti hanno trovato la morte in tutto questo cinismo mascheratoda una falsa solidarietà nei confronti dei piccoli animali. E’ venuto ilmomento di cambiare rotta per la tutela degli animali perché molti di loro, a Roma,subiscono maltrattamenti e torture. Il nostro obiettivo, oltre che sostenere lenumerose associazioni che se ne fanno carico, è garantire realmentel'attuazione delle norme che tutelano i diritti degli animali con controlliperiodici sulla qualità dei canili, la riqualificazione del canile dellaMuratella, l'istituzione di un pronto soccorso per cani e gatti, larealizzazione di campagne per le adozioni”.

 

CLICCAQUI PER VISIONARE LE FOTO DEL GATTILE DI VILLA FLORA

 

Roma,24/04/08

 

Info: www.fabriziosantori.com

 

MarcoGiudici: 3476569354

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl