AUMENTA(PDL): PUGNO DURO CONTRO I VIDEO POKER

22/mag/2008 11.20.00 Aumenta (an) Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
AUMENTA(PDL): PUGNO DURO CONTRO IL FENOMENO DEI VIDEO POKER
 
“Mi auguro che il nuovo governo riesca a mettere fuori legge e di conseguenza debellare definitivamente il fenomeno dei video poker illegali presenti ormai in qualsiasi bar, circolo privato e sale giochi autorizzate”. E’ quanto denuncia Antonio AUMENTA Consigliere della PDL al Municipio Roma XVI a seguito di un sopraluogo effettuato in alcuni bar e circoli della capitale.
Secondo l' ultimo rapporto dell' Istituto di ricerca Eurispes -prosegue la nota- sarebbero circa 700 mila gli italiani appassionati di giochi d' azzardo; quasi 400 mila gli «schiavi» del videopoker: un sistema più semplice rispetto alla tradizionale partita a carte, ma molto più veloce e, soprattutto, maledettamente più dispendioso. Il monitor diventa un' irresistibile calamita, a una «mano» di carte ne segue subito un' altra. I gettoni spariscono rapidamente, inseguendo l' illusione del poker o anche di un improbabile «full».
“Nell’ultima settimana -prosegue AUMENTA - ho potuto notare come questo fenomeno sia ormai divenuto dilagante, ogni postazione video poker è perennemente occupata da giocatori e molto spesso, gli stessi gestori delle attività commerciali eludendo la Circolare dei Monopoli di Stato n.2 del 6 maggio 2004 pagando le rare vincite con somme di denaro e non con oggetti di valore non superiori ai 20 euro”.
“Mi auguro - chiude la nota - che questo fenomeno devastante per centinaia di persone venga definitivamente debellato e si cominci ad usare il pugno duro contro chi infrange  costantemente la legge e soprattutto alla luce del sole”.
 
X INFO 3355321614

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl