LAVAVETRI, SANTORI (PDL): "BINOMIO SOCIALE SICUREZZA FORZA SINDACO ALEMANNO"

LAVAVETRI, SANTORI (PDL): "BINOMIO SOCIALE SICUREZZA FORZA SINDACO ALEMANNO" COMUNICATO STAMPA LAVAVETRI, SANTORI (PDL): "BINOMIO SOCIALE SICUREZZA FORZA SINDACO ALEMANNO" "Anche sui lavavetri il binomio sociale-sicurezza è la forza del sindaco Alemanno che invece, incomprensibilmente, tanto irrita la sinistra" Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione Sicurezza del Comune di Roma.

01/nov/2009 19.06.55 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

LAVAVETRI, SANTORI (PDL): “BINOMIO SOCIALE SICUREZZA FORZA SINDACO ALEMANNO”

 

“Anche sui lavavetri il binomio sociale-sicurezza è la forza del sindaco Alemanno che invece, incomprensibilmente, tanto irrita la sinistra” Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione Sicurezza del Comune di Roma.

“Dalla questione nomadi all’ordinanza anti-prostituzione, passando per il pacchetto anti bivacco e anti borsoni, fino ad arrivare alla odierna ordinanza anti lavavetri, l’Amministrazione capitolina finalmente da un colpo di spugna ad un lungo e buio periodo di immobilismo che ha permesso il dilagare di racket, sfruttamento e umiliazione della dignità umana. Alla politica del finto buonismo della sinistra, che in 15 anni è stata capace solo di nascondere la testa davanti a questi problemi, il sindaco risponde con fatti concreti: rispetto  delle regole e reale e giusta solidarietà – continua Santori – Colpisce dunque che la sensibilità radical-chic della sinistra gridi allo scandalo quando l’amministrazione Alemanno prenda seriamente a cuore le richieste dei cittadini, stanchi di una città lasciata allo sbando. Alle loro proteste una sola domanda:  se le soluzioni portate avanti urtano gli animi degli esponenti del centrosinistra, come mai, in quindici anni, nulla è stato fatto?”. “Da domani partiranno 25 pattuglie della polizia municipale pronte a sanzionare chi molesta gli automobilisti romani, e contemporaneamente ad aiutare chi è vittima di  sfruttamento. Solo in questo modo si avrà una città più attenta alle esigenze dei cittadini e ferma e decisa  nel combattere le associazioni a delinquere che hanno realizzato un vero e proprio business con il racket dei semafori”. Conclude Santori

 

Roma 1 novembre 2009

 

 

Per info: 339-7360574

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl