Comunicato Lonato - Nuovo contributo regionale per la Fornace romana

Comunicato Lonato - Nuovo contributo regionale per la Fornace romana Città di Lonato del Garda Comunicato stampa Giovedì 20 gennaio 2011 Fornaci romane, la storia continua… Nuovo contributo regionale per il recupero della Fornace lonatese Dopo il precedente contributo regionale (con fondi europei) di oltre 200mila euro, dalla Regione Lombardia è in arrivo un nuovo aiuto economico, sempre destinato al progetto di recupero della Fornace di Lonato del Garda.

20/gen/2011 16.18.31 Ufficio Stampa Lonato d/G Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 Città di Lonato del Garda

Comunicato stampa

Giovedì 20 gennaio 2011

 

Fornaci romane, la storia continua…

Nuovo contributo regionale per il recupero della Fornace lonatese

 

Dopo il precedente contributo regionale (con fondi europei) di oltre 200mila euro, dalla Regione Lombardia è in arrivo un nuovo aiuto economico, sempre destinato al progetto di recupero della Fornace di Lonato del Garda. I circa 105mila euro regionali andranno a coprire le spese di restauro dei reperti romani.

 

 

«Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale di Lonato del Garda ha ottenuto un nuovo contributo economico, per circa 105mila euro, da destinare al progetto di recupero della Fornace romana, intitolato “Lavori di restauro del reperto archeologico e dell’antiquarium della Fornace Romana». A dare la notizia è il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Monica Zilioli, la quale precisa «la partecipazione del Comune lonatese al nuovo bando è stata possibile grazie all’apporto tecnico da parte della società Saef di Brescia».

Gli interventi in progetto, approvati con delibera di giunta il 23 marzo 2010 e con parere favorevole della Sopraintendenza per i beni archeologici della Lombardia, sono cofinanziati dal Comune di Lonato del Garda e da un duplice bando regionale, seguiti dall’Ufficio tecnico comunale con il supporto della società Terna (proprietaria dell’area). Essi mirano all’adeguamento dell’antiquarium con l’abbattimento della barriere architettoniche, il rifacimento del tetto e delle murature, la creazione di un parcheggio in fregio a via Mantova, più comodo e accessibile, l’impianto di illuminazione, nonché la realizzazione di un viatico che conduca all’antiquarium. Il rinnovo della struttura contempla altresì la realizzazione di un’aula didattica e di un piccolo angolo bookshop.

Il progetto �“ del complessivo totale di circa 540mila euro �“ darà visibilità e importanza all’area della fornace, inserendola all’interno di percorsi turistici, collegati agli altri siti archeologici del territorio gardesano.

Il precedente contributo regionale, ottenuto su fondi europei, ammontava a circa 200mila euro. Questo è uno dei pochi casi in cui un duplice contributo va nella direzione di un unico progetto, suddiviso però in due parti. La prima tranche prevede l’ampliamento dello stabile di copertura del reperto archeologico con creazione dell’aula didattica, la realizzazione di un parcheggio, più una strada di collegamento tra il posteggio e la fornace. Gli interventi appena descritti sono in parte coperti dal primo contributo, di origine europea.

La seconda parte del progetto, invece, riguarda il restauro del reperto, i serramenti dell’involucro di protezione, gli impianti di illuminazione, la fornitura di arredi per la sala a uso didattico e i pannelli espositivi. In tal caso, la spesa complessiva è di circa 210mila euro, di cui 105mila coperti da contributo regionale.

 

 

 

In allegato: il comunicato stampa, una fotografia del sito archeologico lonatese (immagine della Sopraintendenza) e la foto del modellino delle fornaci, esposto dall’Associazione La Polada nel “percorso delle eccellenze” durante la fiera 2011.

 

 

 

 

Ufficio Stampa Comune di Lonato del Garda

Francesca Gardenato �“ email: fragar81@yahoo.it �“ telefono: 338.1702911


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl