Al via la 42ª Fiera di Borghetto. Tante le iniziative in programma

LODINOTIZIE • Diversificazione è la parola d'ordine con cui si presenta quest'anno al pubblico la Fiera Regionale di Plurisettoriale di Borghetto Lodigiano, giunta ormai alla 42° edizione.

15/apr/2011 10.25.16 Lodinotizie.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

LODINOTIZIE • Diversificazione è la parola d’ordine con cui si presenta quest’anno al pubblico la Fiera Regionale di Plurisettoriale di Borghetto Lodigiano, giunta ormai alla 42° edizione. E per farlo porta rilevanti modifiche alla aree espositive, ampliandole grazie all’attribuzione esclusiva agli stand dell’area del Parco della Pace, di recente riqualificazione. Una soluzione resa possibile in seguito alla decisione di spostare il luna park nella zona più decentrata vicino all’ufficio postale e che, tra l’altro, consentirà anche di ricavare due ampie aree di parcheggio in una zona strategica per i visitatori.

Cospicua come sempre la presenza di Confartigianato Imprese Provincia di Lodi, partner ufficiale della manifestazione per il terzo anno consecutivo, che all’interno del padiglione centrale situato di fronte a Palazzo Rho metterà in mostra le eccellenze del territorio. “Intendiamo esprimere una risposta concreta alla necessità di dare spazio a settori produttivi non abbastanza rappresentati: quello dell’agroalimentare, delle energie alternative, dell’innovazione applicata alla casa e all’artigianato artistico” chiosa Vittorio Boselli, Segretario Generale dell’associazione. “Né mancheranno alcuni organismi territoriali che sono accanto a Confartigianato nella partnership con la Fiera di Borghetto: Artigianfidi Lombardia, il broker Assiprime, il Centro di revisioni auto Artigianauto del Lodigiano e la Gei (Gruppo Energie Intelligenti), un’aggregazione consortile tra imprese del settore delle installazioni.” A rafforzare la presenza dell’artigianato del territorio ci sarà quest’anno anche una nutrita rappresentanza di imprese aderenti all’Unione Artigiani Lodi e Provincia.

L’elemento di punta del comparto gastronomico è l’Associazione Macellai della Provincia di Lodi, alla quale è affidata la consueta grigliata di salsiccia tipica lodigiana e carni doc della domenica a  mezzogiorno. A corredo verrà proposta anche una ‘gustosa’ lotteria, a fine benefico: quest’anno la Fiera Regionale si connota anche in questo senso!

Nei padiglioni non mancherà l’opportunità di svariati assaggi di tipicità gastronomiche; per chi volesse consumare uno spuntino e una bibita è a disposizione il consueto punto di ristoro tra il palazzo comunale e l’ambulatorio, gestito dai volontari della Polisportiva Borghetto.

Il fiore all’occhiello del comparto zootecnico sarà ancora una volta la presenza dei cavalli, che si articola in svariate iniziative. Rinnovando la tradizionale collaborazione con APA (Associazione Provinciale Allevatori) Milano e Lodi verrà proposta una rassegna morfologica di diverse razze, alcune delle quali molto pregiate. Gli esemplari che sfileranno saranno descritti nelle loro peculiarità con informazioni di carattere storico e morfologico e sulle relative prestazioni. Per i più piccoli non mancherà il ‘battesimo della sella’ e l’occasione di vedere da vicino alcuni animali da fattoria come i vitellini.

Sempre legata al settore equino è una delle novità di quest’anno: l’esibizione del gruppo Carrettieri di Genova che avrà luogo domenica mattina. Questo evento di carattere folkloristico porterà in Fiera il sapore antico del lavoro ‘pesante’ a trazione animale con razze selezionate ad hoc, così come veniva effettuato a cavallo tra Ottocento e Novecento dai trasportatori del porto di Genova.

A completare l’offerta del comparto zootecnico verrà presentata una mostra di selezionate razze di bovino da carne provenienti esclusivamente dal territorio lodigiano e, ancora, animali da cortile, razze avicole e ovini. E’ prevista, per gli amanti del giardinaggio amatoriale, anche una piccola esposizione di macchinari agricoli.

Gli eventi spettacolari avranno come protagonisti i motori, in un ventaglio di proposte davvero ampio. Un ruolo centrale avrà la Scuderia Ferrari Club di Lodi, che quest’anno affianca al tradizionale raduno di ‘rosse’ della domenica mattina due interessanti novità.

Per i ‘ferraristi doc’ sarà possibile provare i nuovissimi simulatori Ferrari VirtualAcademy, che riproducono fedelmente le prestazioni della F10, la monoposto in gara in F1 e consentono di provare l’ebbrezza di scendere in pista sul circuito di Fiorano.

Nei giorni di sabato e domenica, in collaborazione con Racing Attitude e Horizon Hobby verrà invece lanciata un’appassionante sfida di guida radiocomandata di sofisticati modellini elettrici, aperta a tutti. Parallelamente sono previste esibizioni free-style da parte dei piloti ufficiali di 4WD, che per le loro evoluzioni utilizzeranno gli stessi autoveicoli con motori a scoppio impiegati in gara nel Campionato Italiano. La presenza dell’associazione legata al cavallino rampante, patrocinata come sempre dall’Unione Artigiani Lodi e Provincia, quest’anno si connoterà a scopo benefico: tutti i proventi derivanti dai contributi minimi richiesti per le singole iniziative verranno infatti devoluti  al Gruppo Amici dell’AVIS di Borghetto.

Tra le iniziative collaterali spicca l’appuntamento di sabato pomeriggio con le mitiche ‘due cavalli’ e il Club Italia Bicilindriche Citroen di Lodi, che proporrà mini-gare e ‘spericolate’ prove speciali.

Ricca anche la proposta culturale, ospitata  principalmente nello storico Palazzo Rho. Al terzo piano spicca la mostra ‘Le tre G’ voluta dall’Amministrazione comunale per celebrare il 150° anniversario dell’unità d’Italia, che offrirà un’inedita panoramica di documenti e reperti del Risorgimento curata dallo storico Daniele Tomasini. Sarà aperta dal 25 aprile, Festa della Liberazione, fino all’8 maggio.

In sala consiliare verrà ospitata la consueta mostra fotografica di Oliviero Ferri e Paolo Moro, che esporranno rispettivamente alcuni ritratti in bianco e nero e un reportage sulla Francia.

La biblioteca civica è stata scelta come location per la mostra del pittore borghettino Gianmario Ferrari, originale autodidatta che nelle sue tele ha scelto di evocare attraverso figure prevalentemente femminili la natura, in tutte le sue espressioni….

Di taglio squisitamente culturale sarà l’evento di apertura della Fiera, con il concerto d’organo del Maestro Marco Ruggeri, in programma venerdì 29 aprile alle h. 21.15 nella chiesa parrocchiale. Sarà l’occasione per assistere ad un repertorio di brani di compositori dell’Ottocento e Novecento, che valorizzerà le prestazioni dello splendido organo Serassi Cavalli, recentemente restaurato.

Chiosa Diego Bonà, Presidente della Pro loco borghettina: “Ancora una volta abbiamo puntato, con la consueta professionalità, a coniugare i fondamentali contenuti economici di valorizzazione delle produzioni/servizi del territorio con una variegata proposta culturale e spettacolare. E, con grande sforzo, abbiamo mantenuto anche quest’anno l’ingresso gratuito. Ci sembra infatti importante in questo momento delicato favorire al massimo l’incontro tra espositori e visitatori. Mi auguro che la risposta del pubblico non si faccia attendere e che l’afflusso nelle tre giornate sia intenso e partecipato. Come ad ogni edizione… ne vale davvero la pena!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl