LAINATE, QUASI CENTO PRESEPI IN MOSTRA IN VILLA LITTA… E NON SOLO

Ingresso libero ORARI DI VISITA venerdì: ore 15.30 _" 18.30 festivi e prefestivi: ore 9.30 _" 12.30 / ore 15.30 _" 18.30 S. Natale, S. Stefano e Capodanno: ore 15.30 _" 18.30 La 7a Edizione della Mostra dei Presepi, ospitata nelle Sale cinquecentesche della Villa Borromeo Visconti Litta di Lainate, è pronta a rinnovare i successi delle precedenti e …andare oltre!

06/dic/2014 09.55.52 Ufficio stampa Lainate Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.




Da sabato 6 dicembre a domenica 11 gennaio 2015

7a MOSTRA DEI PRESEPI IN VILLA LITTA… E NON SOLO:

LA RASSEGNA SI ESTENDE A TUTTA LA CITTA’

 

7° Mostra dei Presepi 2014
Inaugurazione: 6 dicembre alle 15.30, aperta fino all’11 gennaio 2015. 
Ingresso libero
ORARI DI VISITA
venerdì: ore 15.30 �“ 18.30
festivi e prefestivi : ore 9.30 �“
12.30 / ore 15.30 �“ 18.30
S. Natale, S. Stefano e Capodanno:   ore 15.30 �“ 18.30

 

La 7a Edizione della Mostra dei Presepi, ospitata nelle Sale cinquecentesche della Villa Borromeo Visconti Litta di Lainate, è pronta a rinnovare i successi delle precedenti e …andare oltre!
E lo fa partendo da importanti novità.

Prima fra tutte la costituzione da parte del Gruppo degli Amici del Presepe di Lainate, (su sollecitazione dell’Associazione Italiana Amici del Presepe - AIAP che ne ha dato l’imprimatur) insieme agli storici Presepisti di Milano, della Sede Milano-Lainate dell’AIAP presieduta da Stefano Pezzoni. Si tratta di un grande riconoscimento a livello nazionale, giunto grazie agli entusiasmanti risultati conseguiti nel tempo, maturati con la qualità del lavoro, la serietà del fare e l’indiscusso impegno ad avvicinare il pubblico alla conoscenza dell’arte del presepe attraverso l’esposizione di opere che ogni anno sono diverse.

Quest’anno inoltre il numero dei presepi raddoppia, o quasi: oltre alla cinquantina di natività sono esposte nelle storiche sale della Villa, 35 presepi invece sono state distribuiti nelle vetrine della città (una decina sono esposti anche a Milano, allo spazio Oberdan).
Per la prima volta la Mostra si terrà infatti ‘dentro’ e ‘fuori’ dalla Villa.
La Sede Milano-Lainate dell’AIAP e l’Associazione Commercianti di Lainate, attraverso il proprio Consiglio Direttivo, convinti dell’importanza che la Mostra non debba esaurirsi nelle Sale della Villa ma possa continuare all’esterno nei negozi della Città che aderiranno, hanno promosso l’iniziativa di esporre nelle vetrine natalizie opere dei presepisti del territorio. Sarà l’occasione per i negozianti di sfoggiare la loro creatività nell’allestimento della vetrina e invitare i loro clienti e appassionati a continuare la visita della Mostra … out door, arricchendo le vetrine di una calda atmosfera.

Qualche curiosità? “Quest’anno i presepi provengono da tutte le province della Lombardia �“ ci spiega Valentino Croci impegnato in queste settimane nell’allestimento insieme a Doriano Merli, Angelo Giuliani e altri volontari �“ oltre a un esemplare piemontese e una chicca dalla provincia di Reggio Emilia. Ricordiamo che in linea di massima 4 sono le tradizioni del presepe: c’è quello popolare ambientato nelle nostre stalle, cascine, borghi… occidentali, quello orientale riconoscibile dalle figure maschili in turbante. C’è quello napoletano caratterizzato dalla presenza degli angeli e quello spagnolo simile al ‘nostro popolare’. In mostra a Lainate sono rappresentati i primi tre filoni, realizzati nel materiale più svariato, ma l’anno prossimo potremo … espatriare”.

Un artista, perché non si possono definire diversamente, è riuscito a ricostruire un presepe popolare in cui la luce scandisce il passaggio dal giorno alla notte, ci sono antichi presepi cartonati che possono essere definiti gli avi dei moderni libri ‘pop up’. Natività ambientate in riva al mare nel Golfo delle Cinque Terre o ai piedi delle tre cime di Lavaredo. In mostra presepi ricostruiti in cortecce e da appendere al muro, e ancora la mano di qualche volontaria ha prodotto arazzi e presepe con la tecnica patchwork. C’è la riproduzione del Teatrino Natalizio della Chiesa di San Marco a Milano del noto Francesco Londonio, alla cui vista l’imperatrice Maria Teresa d’Austria affidò a Londonio l’incarico delle scenografie del Teatro alla Scala di Milano.  Tra le opere degli appassionati di quest’arte spicca quella a firma del professionista artigiano Antonio Pigozzi, emiliano (da Gazzano) ma richiesto anche in Germania per la sua cura del dettaglio.

Nella Rotonda del Mercurio, all’ingresso della mostra, è stato allestito un presepe che riproduce l’affresco dell’Epifania conservato nella chiesa di S.Vittore a Lainate. “Ogni anno scegliamo un presepe in linea con il tema nazionale �“ spiega Croci �“ per l’edizione 2014 ‘Presepe: incontro di popoli’ abbiamo ritenuto che l’affresco della nostra chiesa locale in cui oltre alla natività sono illustrati cinque personaggi a rappresentare altrettanti continenti potesse centrare pienamente l’obiettivo. Abbiamo quindi commissionato le riproduzioni dei soggetti in statuette provenienti dalla Valgardena e in questi mesi ricostruito il tutto. A visitatori verificare se ci siamo riusciti bene…”

 

A corollario della settima edizione della mostra segnaliamo anche i seguenti eventi artistici:

21 dicembre 2014, ore 15.30: Concerto 'Note di Natale' a cura di Dimensione Cultura con gli allievi dell'Accademia Dimensione Musica e la partecipazione straordinaria del Coro di Voci Bianche Giuseppe Neri della scuola primaria San Paolo di Pogliano Milanese  

 

6 gennaio 2015, ore 15.30: Coro Alpino MIlanese e Coro femminile Out of Time

 

11 gennaio 2015 ore 15.30:  Concerto 'Classico .... ma non troppo'  a cura di Dimensione Cultura  con gli allievi dell'Accademia Dimensione Musica

 

 

Villa Borromeo Visconti Litta sorge sul territorio di Lainate, occupando una superficie di tre ettari. Ideatore dell’intero complesso fu il Conte Pirro I Visconti Borromeo il quale  nel 1585 diede una funzione prevalentemente ludica al suo possedimento agricolo lainatese, trasformandola in un luogo di delizie. L’attrazione maggiore è costituita dal Ninfeo, edificio di fine ‘500, costituito da stanze completamente decorate a mosaico di ciottoli bianchi e neri e ciottoli dipinti a tempera. In alcuni di questi ambienti si possono ammirare spettacolari giochi e scherzi d’acqua, completamente ripristinati. Aperta per le visite guidate nei weekend da maggio a ottobre, durante tutto l’anno Villa Litta ospita un ricco programma di manifestazioni e iniziative di vario genere.

 

 

IN ALLEGATO ANCHE IL PROGRAMMA COMPLETO DELLE INIZIATIVE NATALIZIE ORGANIZZATE IN CITTA'
+ ALCUNE IMMAGINI 
Se servisse altro materiale fotografico a disposizione. Un saluto 
Paola Busto

--
Ufficio Comunicazioni 
Comune di Lainate e Villa Litta
L.go Vittorio Veneto, 12
cell.3332162119
Pagina Facebook: Comune di Lainate
Pagina Facebook: l'Ariston Lainate Urban Center

P Evitate di stampare questo messaggio, se non ne avete reale necessità
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl