Elezioni Europee 2014: appello al voto per cambiare l'Europa!

21/feb/2014 14.02.44 Scanderebech Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

“Non si può demandare ad altri con il non voto il proprio futuro”.

Dichiara l’On.Scanderebech:”Il prossimo maggio, i cittadini dei 28 Paesi dell’Unione europea saranno chiamati a eleggere i rappresentanti del nuovo Parlamento. Ma, in un contesto di crisi economica, molti osservatori temono un nuovo record di astensione e la crescita dei partiti populisti e anti-europei. Sappiamo che i sondaggi (in particolare in Italia) presentano sempre aspetti discutibili per gli aspetti metodologici e dubbi sulla correttezza di chi li esegue, ma soprattutto quando si è in presenza di un 40% di astenuti nelle precedenti elezioni e di un 32% di indecisi dichiarati. Detto questo, prendendo i sondaggi con le dovute precauzioni, ragionarci su non è inutile, un po’ perché influenzano i comportamenti degli elettori, un po’ perché i politici ragionano in base ai sondaggi e questo può spiegare i loro atteggiamenti, un po’ perché alcune tendenze si colgono senza troppo sforzo, soprattutto se si tengono presenti alcune regolarità di modo di agire nei sondaggi”.

“Occorre quindi che partiti istituzioni Parlamentari uscenti e candidati spieghino ai cittadini qual è il ruolo e il potere degli eurodeputati e delle politiche europee e spiegare  come vengono adottate le leggi. Per mobilitare gli elettori, tutti ritengono necessario rendere più trasparente i punti chiave di questo appuntamento. Se i giovani non vengono coinvolti – assicura un giovane intervistato al mercato di Torino  – il progetto europeo può pure finire nella spazzatura. È normale – aggiunge una ragazza al mercato di Milano – che la prima generazione della Comunità europea abbia una visione diversa dalla nostra. Ma ciò di cui ha bisogno oggi l’Europa, e quello che vogliamo, sono le riforme necessarie. La ragazza non vuole fare proseliti, non appartiene ad alcun partito politico. Il suo obiettivo è essere coscienti che giochiamo in Europa una partita importante per il nostro futuro. Dobbiamo essere consapevoli dell’importanza dell’Europa e vogliamo che ciascuno si crei una propria opinione. Al di là dell’impegno dei cittadini, ai politici resta l’impegno del dibattito europeo. A meno di quattro mesi dalla chiamata alle urne, spetta ai nuovi candidati convincere i cittadini dell’importanza di un voto che tanti, troppi, ritengono inutile”, conclude Scanderebech.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl