In piazza contro la mafia

In piazza contro la mafia In piazza contro la mafia Ieri convegno con igiovani, oggi spazio alla musica e ai documentari Oggi termina l'iniziativa dell'associazione«Partiti a parte» «Anche la voce di Martina Franca urlerà il suono alla mafia».

28/mar/2008 14.49.00 ViviMartina.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
In piazza contro la mafia

giornata contro la mafiaIeri convegno con igiovani, oggi spazio alla musica e ai documentari

Oggi termina l’iniziativa dell’associazione«Partiti a parte»

«Anche la voce di Martina Franca urlerà il suono alla mafia». Lo gridano, in particolare, quellidell’associazione culturale “Partiti a parte”sulla scia della giornata nazionale antimafia. «In collaborazione con le diverse realtàassociative della città organizza una due giorni contro la mafia»dicono gli organizzatori di una manifestazione che ha avuto inizio ierie che prevede per domani u n’iniziativa di rilievo.

«Lamanifestazione pianificata sulla scia della giornata nazionale dellalotta contro la mafia, ha come obiettivo principale quello di scuoterele coscienze di tutti coloro che si sentono cittadinanza attiva neldifficile processo di costruzione di una democrazia partecipata. Unainiziativa fortemente voluta da tutti i soci dell’associazione e chegode del patrocinio del Comune di Martina Franca». Gli organizzatori sidicono «compiaciuti della grossa partecipazione riscossa all’interno ditutte le associazioni della città e soddisfatti del contributo dellediverse realtà imprenditoriali, tutte condizioni che hanno permesso didar vita a questa importante campagna di sensibilizzazione».

Due gli appuntamenti,come si diceva: ieri, auditorium “ValerioCappelli” del rione Carmine, si è svolto il convegno su «I giovani e la mafia», al quale hannopreso parte vari relatori: Francesca Perrini (direttore delcentro per la giustizia minorile di Puglia e Basilicata), AntonioMorelli (presidente del tribunale dei minori di Taranto) e AlessandroLeo (presidente di “Libera Terra” della Puglia). I lavori sonostati coordinati da Roberto Lucarella(presidente dell’associazione “Partiti a par te”). Domani, sabato,l'iniziativa scenderà in mezzo alla gente, infatti a partire dalle 19in piazza Crispi si darà spazio alla musica.

Quattro gruppi localisi alterneranno sul palco suonando brani che riguardano il tema dellamafia. Sarà allestita inoltre un’area per la proiezione di una serie divideo informativi riguardanti il fenomeno-mafie. «Lediverse associazioni che hanno partecipato all’organizzazione dellamanifestazione avranno la possibilità di allestire i propri stand e dicurare i propri spazi. Sul forum di Martina www.fallafranca.net è statoinserito un contest grafico, dove i ragazzi potranno esprimereattraverso l’arte visiva le loro idee sulla mafia e la legalità, lequali durante la serata conclusiva di sabato troveranno la loroesposizione in un’apposita area della manifestazione. Lo scopo dellamanifestazione, lo ribadiamo», dice Lucarella, «èquello di esprimere in maniera decisa un forte dissenso nei confrontidi qualsiasi forma di ingiustizia e associazione criminale. Durante ilcorso dell’intera manifestazione infine, verrà distribuito delmateriale informativo sulla mafia e sulla legalità in genere. “'Lalotta alla mafia deve essere innanzitutto un movimento culturale cheabitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà,che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, dellacontiguità e quindi della complicità” diceva Paolo Borsellino».

Staff ViviMartina.it
www.vivimartina.it
info@vivimartina.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl