"LiberaMartina", la voce della verità

Io voglio urlare che mio padre è un leccaculo!

Allegati

29/ott/2008 10.42.27 ViviMartina.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
"LiberaMartina", la voce della verità

logo LiberaMartinaUn gruppo di giovani che lavora per una città piena di problematiche, che denuncia e smuove le coscienze

Mio padre, la mia famiglia! Io voglio fottermene! Lo voglio dire che la mafia è una montagna di merda! Io voglio urlare che mio padre è un leccaculo! Noi ci dobbiamo ribellare. Prima che sia troppo tardi! Prima di abituarci alle loro facce! Prima di non accorgerci più di niente!

Aprendo il portale “LiberaMartina”, questa citazione di Peppino Impastato salta subito all’occhio. Basta leggerla, guardarne l’immagine per respirare aria di libertà, quell’aria sana, pura che giunge dritta al cervello, che spinge a riflettere. Ed è proprio questo uno degli obbiettivi del portale “LiberaMartina” (www.liberamartina.altervista.org), condurre i giovani alla riflessione, alla consapevolezza di un mondo che non è quello che appare. “LiberaMartina” non è un partito o semplicemente un sito, è un luogo di incontro e di scambio, un movimento civico-culturale che nasce il 7 Luglio e che conta, ad oggi, quasi settemila visitatori. E’ un “gruppo” completamente autofinanziato che porta alla ribalta le problematiche di una città abbandonata a se stessa.

Martina, che era il ‘fiore all’occhiello’ della Valle d’Itria”- racconta Zippo, uno dei collaboratori - “è oggi solo un grande paese governato da politici che parlano ‘politichese’, lontani dalla lingua e dalle esigenze della gente, uomini che fanno i propri interessi” tralasciando quelli della città, un luogo ormai avvilito e lacerato dove non c’è spazio per la cultura e per i giovani. Proprio loro, i giovani, sono il principale obbiettivo dei “liberi”, un gruppo di ragazzi che lavora, in incognito e sotto pseudonimo, per portare alla luce “fatti e misfatti” della città che, per ovvie ragioni, la stampa trascura. E’ un movimento che conta sempre più consensi, lontano da ogni tipo di partito e che non ha intenzione alcuna di “scendere in politica” in quanto deve rimanere un modo per dar voce alle esigenze di tutti.

Sono molte le cause portate avanti dal portale, prima fra tutte quella del centro storico. E’ partita, infatti, da loro la denuncia circa l’insicurezza della città vecchia che ha portato il Sindaco della città, Franco Palazzo, a comunicare la situazione al prefetto Pironto. Un sito, dunque di denuncia, lontano da ogni formalismo e retorica che, con parole crude ma chiare, solleva problematiche che altrimenti non avrebbero voce.“Noi siamo puliti e vogliamo rimanere tali, non abbiamo padroni”- aggiunge Zippo. Uno spirito autonomo e combattivo quello dei “liberi”, ragazzi e ragazze di diverse (e spesso opposte) ideologie che hanno in comune la voglia di cambiare questa città.

Staff ViviMartina.it
www.vivimartina.it
info@vivimartina.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl