Una petizione per salvare il servizio civile nazionale

Allegati

26/nov/2008 14.42.31 ViviMartina.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Una petizione per salvare il servizio civile nazionale

logo Arci Servizio Civile Martina FrancaFirma anche tu su www.arciserviziocivile.it
Arci Servizio Civile Martina Franca sostiene la petizione online organizzata sul sito www.arciserviziocivile.it contro i tagli operati dal Governo.

Con il taglio del 42% delle risorse economiche a disposizione per il Servizio Civile Nazionale, si passa dai 299 milioni stanziati per il 2008 dal precedente esecutivo ai 171 previsti nella finanziaria per il 2009, il peggiore della storia recente del Servizio Civile Nazionale.
Cifre che mettono addirittura a rischio l’opportunità per i giovani italiani di prendere parte nel 2009 a questa importante esperienza di impegno civile.
Già a partire da quest’anno il Servizio Civile aveva subito una battuta d’arresto rispetto al 2007 scendendo da 50.000 a 32.000 volontari. Cifre che, come evidenzia il presidente di Arci Servizio Civile Martina Franca, Lorenzo Micoli "si sono ripercosse anche su Arci servizio Civile Martina Franca che ha visto scendere il numero dei volontari impiegati nei progetti di Servizio Civile dai 56 del 2007 ai 36 di quest’ anno. Il taglio previsto per la nuova finanziaria potrebbe significare la fine di un’esperienza importantissima per il territorio martinese che, grazie al lavoro di Arci Servizio Civile Martina Franca, ha visto il susseguirsi, a partire dal 2000, di centinaia di ragazzi in Servizio Civile."

Marilena Balestra, tutor e progettista di Arci Servizio Civile Martina Franca, sottolinea come "tutto potrebbe essere ridimensionato, dalla progettazione alla formazione, all’investimento che ogni associazione, cooperativa, ente mette in atto per ricevere giovani in Servizio Civile. La prima a rimetterci sarà la qualità del servizio, quindi la collettività."foto di gruppo dell'ARCI
Nel Territorio della provincia di Taranto alcuni Enti in questi anni si sono impegnati nella promozione e realizzazione di progetti di servizio civile nazionale: Arci Servizio Civile, i Salesiani, Caritas, Confcooperative, le ACLI, i Comuni, la stessa Amministrazione Provinciale. Circa 400 i giovani finora impegnati in esperienze formative nei settori del sociale, della cultura e dell’ambiente. Ma già per questo anno in corso il numero dei posti messi a bando sul nostro territorio è stato dimezzato rispetto agli scorsi anni, persino azzerato nel caso di alcuni enti.
Con la petizione, Arci Servizio Civile chiede che siano introdotti emendamenti alla legge finanziaria, che nel 2009 vengano date al Servizio Civile Nazionale le stesse risorse del 2008 e che siano superati gli impieghi inutili di risorse statali oggi esistenti (INPS e IRAP); e che entro il mese di Gennaio 2009 siano definiti, con un percorso di piena consultazione dei giovani e degli enti, i contenuti della riforma legislativa per avere dal 2010 un nuovo quadro di certezze.
Arci Servizio Civile Martina Franca, ha lavorato in questi anni per la costruzione di una rete di relazioni tra associazioni, cooperative sociali, fondazioni e enti pubblici, trasmettendo esperienze e competenze fondamentali per la crescita del territorio.
Attraverso il servizio Civile, Arci Servizio Civile Martina Franca ha messo in campo centinaia di ragazzi che con la loro voglia di fare e di darsi hanno sicuramente contribuito a migliorare la società operando in ambito sportivo con il Comitato Territoriale UISP Valle d’Itria, la Polisportiva Arci Martina, La Palestra; in ambito scientifico e culturale con la Fondazione Paolo Grassi e la Fondazione Pomona Onlus; in ambito sociale con le scuole, il comune di Locorotondo e la Cooperativa Eureka; hanno lavorato per i minori con il Circolo S. Allende-l’Arcallegra, la Coop. Spes, la Coop. Anthares,il circolo Arci Ragazzi di Crispiano, la Fondazione San Girolamo Emiliani, gia Villaggio del Fanciullo.

Con i tagli previsti dall’attuale governo tutto questo potrebbe finire ed è per questo motivo che Arci Servizio Civile Martina Franca ha organizzato per domenica 30 novembre un incontro pubblico per promuovere l’iniziativa; sarà in Piazza XX Settembre a Martina Franca con una postazione internet per raccogliere firme a sostegno della petizione.
Arci Servizio Civile Martina Franca ha inoltrato anche richiesta ai Consigli Comunali dei Comuni di Martina Franca, Cisternino, Locorotondo e Crispiano e ai Consigli Provinciali di Taranto e Brindisi perchè approvino un ordine del giorno a sostegno della petizione organizzata da Arci Servizio Civile.
Nei prossimi giorni verranno predisposte delle postazioni informatiche di Arci Servizio Civile Martina Franca per la raccolta delle firme online che saranno ospitate presso le sedi di attuazione dei progetti nei prossimi giorni: presso Cooperativa Sociale Spes, Cooperativa Sociale Eureka, Comitato di Zona Arci Valle d’Itria, Comitato Territoriale UISP Valle d’Itria,  Polisportiva Arci Martina, Circolo Culturale Salvator Allende, Cooperativa Sociale Eureka,  Fondazione San Girolamo Emiliani.

Staff ViviMartina.it
www.vivimartina.it
info@vivimartina.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl