CASAMASSIMA. La Polizia Municipale ha il nuovo comandante

La Polizia Municipale ha il nuovo comandante Giuseppe Ivano Eramo, 41 anni, originario di Gioia del Colle, laureato in economia e commercio, è il nuovo comandante della Polizia Municipale di Casamassima.

04/set/2009 17.42.49 Comune di Casamassima Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Giuseppe Ivano Eramo, 41 anni, originario di Gioia del Colle, laureato in economia e commercio, è il nuovo comandante della Polizia Municipale di Casamassima. Ha superato il concorso per funzionario di vigilanza bandito dal Comune lo scorso anno e dal primo settembre si è insediato nella sede dei vigili urbani di corso Vittorio Emanuele. Mettendosi subito al lavoro. Con il sindaco Domenico Vito De Tommaso che lo ha accompagnato per effettuare dei sopralluoghi in diversi punti del paese. Un modo diretto per conoscere e prendere contatti con il territorio.

Le priorità? “Quelle indicate dall’Amministrazione Comunale: la raccolta dei rifiuti e la presenza degli agenti su strada”, esordisce il maggiore Eramo. “Sono tante le segnalazioni degli abitanti che lamentano disservizi e che richiedono una risposta immediata. La nostra perlustrazione è cominciata dalle villette e aree verdi: per queste, abbiamo dato precise disposizioni alla ditta Ecologica Pugliese di ripulirle in maniera adeguata. La situazione è comunque sotto controllo”.

E il Piano Urbano del Traffico? “E’ un progetto che va valutato attentamente - spiega il comandante - per i costi che comporterebbe la sua realizzazione. Penso piuttosto a degli interventi mirati che possano migliorare il flusso veicolare da me già sperimentati nella precedente esperienza presso il Comune di Cardito, in provincia di Napoli, dove ho ricoperto lo stesso incarico per otto anni”.

Infine, il rapporto con i cittadini. “La Polizia Municipale è sempre al loro fianco ed è per questo motivo che non voglio fare proclami. Il mio impegno sarà quello di operare in modo concreto ed efficiente per risolvere i problemi della comunità. I vigili saranno presenti anche nelle scuole per insegnare ai piccoli la raccolta differenziata e l’educazione stradale. I bambini  - conclude Eramo - sono più motivati degli adulti al rispetto delle regole”. (maria antonietta foliani)


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl