[cs] GOVERNO M5S È CON LA SICILIA, SIGLATA INTESA STATO-REGIONE. I PARLAMENTARI M5S: "FINALMENTE UN GOVERNO CHE SI OCCUPA DELLA SICILIA"

19/dic/2018 14:38:10 MoVimento 5 Stelle Palermo Contatta l'autore

Comunicato Stampa 19/12/2018
Leggi su browser

COMUNICATO STAMPA

 

GOVERNO M5S È CON LA SICILIA, SIGLATA INTESA STATO-REGIONE. I PARLAMENTARI M5S: "FINALMENTE UN GOVERNO CHE SI OCCUPA DELLA SICILIA"

 

PALERMO, 19 dicembre 2018 - "Da quando ci siamo insediati come delegazione di parlamentari siciliani la nostra prima preoccupazione è stata quella di invertire la tendenza, tristemente consolidata dalla vecchia politica, di utilizzare la Sicilia come granaio di voti per poi disinteressarsi delle sue problematiche. Il nostro obiettivo è che la Sicilia possa rilanciarsi dal punto di vista economico e si possano colmare i gap accumulati in decenni di malapolitica nazionale e regionale. Per questo abbiamo lavorato silenziosamente ad un accordo, oggi siglato dal Governo nazionale col Presidente della Regione Siciliana, che ponesse le basi per il rilancio della nostra terra attraverso delle misure importanti. Come MoVimento 5 Stelle stiamo onorando l'impegno che abbiamo preso con i cittadini siciliani, consapevoli della grande responsabilità che ci è stata assegnata lo scorso 4 marzo". Ad affermarlo in una nota è la delegazione composta dai parlamentari del MoVimento 5 Stelle eletti in Sicilia.

"Entrando nel merito dell'accordo - spiegano i parlamentari siciliani del M5S - innanzitutto siamo riusciti a ridurre, rispetto al 2018, il contributo della Regione al risanamento della finanza pubblica, che passerà da 1,6 miliardi a 1 miliardo, con una riduzione di ulteriori 300 milioni rispetto a quanto già previsto. Auspichiamo che tali risorse vengano immediatamente utilizzate per dare ossigeno alle casse delle ex province siciliane in modo da garantire l'erogazione dei servizi alla cittadinanza e la tutela dei dipendenti. II Governo riconoscerà alla Regione un trasferimento di 540 milioni di euro da destinare ai liberi consorzi e città metropolitane per le spese di manutenzione straordinaria di strade e scuole, da erogare nei prossimi sei anni. In ogni caso, il Governo nazionale si impegna a trovare, entro il 30 settembre 2019, adeguate soluzioni per il sostegno ai liberi consorzi e alle città metropolitane della Regione Siciliana, al fine di garantire parità di trattamento rispetto ai medesimi enti del restante territorio nazionale. Altro passaggio di assoluta rilevanza è l'impegno congiunto di aggiornare ed attuare, entro il 30 settembre 2019, le norme presenti nello Statuto siciliano in materia di autonomia finanziaria. Entro il 31 gennaio 2019 verranno congiuntamente definite le modalità di attribuzione dell'IVA alla Regione Siciliana e si procederà all'individuazione in via definitiva le modalità di attribuzione del gettito relativo all'imposta di bollo. Oltre a queste misure, il Governo M5S si è impegnato a valutare forme di fiscalità di sviluppo, al fine di favorire il rilancio economico e sociale e ad attrarre investimenti nell'Isola. A tal proposito, il Governo ha ottenuto l'impegno da parte della Regione a garantire un incremento della spesa investimenti, a partire dal 2019 fino al 2025, di almeno il 2% rispetto all'anno precedente. Insomma, il Governo nazionale tende una mano alla Regione, ma pretende che questa rilanci gli investimenti e riqualifichi finalmente i suoi conti”.

"Dall'insediamento del Governo abbiamo lavorato senza sosta, unitamente al Sottosegretario Alessio Villarosa che vogliamo ringraziare per l'impegno profuso e la qualità del suo operato, per arrivare a questo primo passaggio - affermano i deputati nazionali cinquestelle Adriano Varrica e Paolo Ficara - Abbiamo chiesto e ottenuto una revisione degli accordi capestro siglati da Crocetta coi governi nazionali del PD. Adesso, contrariamente a quanto fatto nei precedenti anni, pretenderemo un monitoraggio costante di questi accordi: noi come maggioranza parlamentare M5S e come Governo nazionale stiamo facendo la nostra parte e verificheremo passo dopo passo che la Regione rispetti gli impegni presi. In questa direzione vanno gli ordini del giorno che sono stati approvati la scorsa settimana dal Governo relativi all'istituzione di un tavolo permanente tra Ministero e Regione per monitorare questo nuovo corso”.


I parlamentari siciliani del M5S sono:
Davide Aiello, Piera Aiello, Roberta Alaimo, Cristiano Anestasi, Antonella Campagna, Azzurra Cancelleri, Luciano Cantone, Santi Cappellani, Vittoria Casa, Nunzia Catalfo, Giuseppe Chiazzese, Rosalba Cimino, Chiara D'Angelo, Steni Di Piazza, Valentina D’Orso, Tiziana Drago, Francesco D’Uva, Paolo Ficara, Barbara Floridia, Andrea Giarrizzo, Mario Michele Giarrusso, Cinzia Leone, Caterina Licatini, Antonio Lombardo, Vita Martinciglio, Maria Marzana, Marialucia Lorefice, Pietro Lorefice, Rino Marinello, Vita Martinciglio, Francesco Mollame, Antonella Papiro, Maria Laura Paxia, Aldo Penna, Filippo Giuseppe Perconti, Dedalo Pignatone, Pino Pisani, Angela Raffa, Gianluca Rizzo, Loredana Russo, Eugenio Saitta, Filippo Scerra, Michele Sodano, Simona Suriano, Fabrizio Trentacoste, Giorgio Trizzino, Adriano Varrica.



L'addetto stampa
William Anselmo

Puoi aggiornare le tue preferenzecancellarti da questa lista

Email Marketing Powered by Mailchimp
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl