COMUNICATO STAMPA: San Miniato al salone gusto

COMUNICATO STAMPA: San Miniato al salone gustoCOMUNICATO STAMPA sapori e turismoSan Miniato al Salone del gusto di Torino La città della Rocca presente con il presidio Slow Food del mallegato SAN MINIATO, 27/10/2006.

27/ott/2006 14.49.00 Comune di San Miniato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

sapori e turismo

San Miniato al Salone del gusto di Torino

La città della Rocca presente con il presidio Slow Food del mallegato

 

SAN MINIATO, 27/10/2006. I sapori di San Miniato al Salone internazionale del gusto di Torino. Con il presidio Slow Food del mallegato, la città della Rocca partecipa ad una delle manifestazioni enogastronomiche più importanti a livello nazionale. A rappresentare la città ci sono il vice-sindaco Raffaella Grana, Serse Dainelli, dell’azienda agricola Carpareto, e Sergio Falaschi, dell’omonima macelleria, che rappresenta anche la comunità del cibo di San Miniato. 

 

“Quest’anno -dice Grana- un intero padiglione del salone è dedicato ai presidi Slow food, con produttori che arriveranno dall’Africa, dall’America Latina e dall’America del Nord, dall’Asia. A fianco a loro ci saremo anche noi di San Miniato, con i nostri prodotti, per promuovere la nostra immagine e il nostro territorio nel mondo. Il presidio che ci caratterizza è quello del mallegato”.

 

“Sangue freschissimo di maiale, lardo a cubetti, sale, noce moscata, cannella, pinoli e uva sultanina: questa la ricetta del mallegato classico, che si prepara soprattutto a San Miniato” si legge nella descrizione del presidio sul sito internet di Terra Madre 2006. “Un tempo robusta colazione di operai e artigiani, questo sanguinaccio ha un sapore che può apparire poco consono ai gusti di oggi: aromatico per le spezie e dolce per il sangue. Prodotto da ottobre a fine febbraio, si mangia preferibilmente freddo, tagliato a fette spesse anche due centimetri, oppure infarinato e fritto in padella, accompagnato da legumi o da qualche erba amarognola che contrasta il dolce del sangue e dell’uvetta. Tagliato a fettine più sottili è ottimo con un uovo battuto sopra. Il presidio, prima di tutto, ha dovuto individuare una tecnica lecita per la lavorazione del sangue, messo appunto grazie al Consorzio macelli pubblici San Miniato e alla collaborazione del veterinario Luca Pasqualetti. I produttori hanno poi sottoscritto un disciplinare per regolamentare questa preparazione così delicata. Ora il presidio dovrà attuare un’operazione di valorizzazione di questo prodotto molto interessante dal punto di vista gastronomico, che merita di essere conosciuto anche al di fuori dell’ambito locale”.

 

“E poi -prosegue l’assessore- la nostra presenza è dovuta anche alla seconda edizione della manifestazione Terra Madre, l’incontro mondiale delle comunità del cibo, al quale il nostro Comune aderisce in quanto Città Slow. Terra Madre si occupa di promuovere un’agricoltura rispettosa dell’ecosistema, premessa e base di ogni sostenibilità e qualità della produzione alimentare. Inoltre, Terra Madre affronta anche il tema dell’accesso al mercato dei piccoli produttori artigianali, costretti a confrontarsi con la schiacciante concorrenza della produzione e distribuzione agro-alimentare di massa”.

 

“Durante lo svolgimento del salone -conclude Grana- ho riscontrato molto apprezzamento per San Miniato, tanto che la nostra presenza è richiesta in numerose iniziative di promozione. In molti, ovviamente, chiedono del tartufo bianco, per poi stupirsi dei tanti altri sapori che la nostra città sa offrire”. (dp)


Per restare aggiornato con gli ultimi comunicati stampa del Comune di San Miniato visita la Sala Stampa On Line (www.comune.san-miniato.pi.it/stampa)

COMUNE DI SAN MINIATO
Ufficio Segreteria del Sindaco e Comunicazione Istituzionale
E-mail: dpescini@comune.san-miniato.pi.it
 
Tel. : 0571 406203 - 348 2845541
 
Fax: 0571 406201

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl