COMUNICATO STAMPA: Smitec

09/nov/2006 11.49.00 Comune di San Miniato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

information technology e pubblica amministrazione

Con Smitec srl S.Miniato e Montopoli puntano sull’innovazione tecnologica 

Nuova società per lanciare la sfida alla futura società dell’informazione 

 

SAN MINIATO, 09/11/2006. I Comuni di San Miniato e Montopoli lanciano la sfida nel campo dell’information technology. Una nuova società, la Smitec Srl, sarà realizzata a partire dal 1 dicembre e si occuperà di sviluppare tutte le potenzialità fornite dalle nuove tecnologie telematiche ed informatiche e di metterle a disposizione dei cittadini e delle Amministrazioni comunali. Con la finalità di migliorare e potenziare i servizi al pubblico. Questa, in sintesi, la proposta che l’assessore di San Miniato Nicola Giacomelli ha illustrato durante la seduta del Consiglio comunale dello scorso 30 ottobre, durante la quale l’Amministrazione sanminiatese ha approvato la costituzione della nuova società. Il Consiglio comunale di Montopoli ha approvato l’adesione lunedì scorso (6 novembre).

 

“La società a responsabilità limitata che andiamo a costituire sarà ad integrale partecipazione pubblica -ha detto Giacomelli- e ne saranno soci il Comune di San Miniato ed il Comune di Montopoli. La srl nasce dall’esigenza di promuovere ed incentivare lo sviluppo delle tecnologie informatiche per migliorare i servizi al pubblico, rispettando la necessità di ridurre le spese. Puntando sull’innovazione si possono infatti ottenere numerosi vantaggi: maggiore semplificazione amministrativa, maggiore sburocratizzazione, riduzione dei costi, allargamento dell’uso di internet. Tutto ciò si traduce in maggiori possibilità di accedere agli atti e ai servizi, di partecipare, di allargare i diritti dei cittadini combattendo il digital divide. Inoltre, potendo contare su infrastrutture tecnologiche moderne, anche la nostra economia locale potrà giovarsi di un valore aggiunto importante”.

 

“La nuova società rappresenta un passo avanti per i nostri servizi informatici e tecnologici - dice Alessandra Vivaldi, sindaco di Montopoli- e il nostro Comune e il nostro territorio ne hanno bisogno. Penso alla possibilità di estendere la rete internet ad alta velocità, ad aumentare la copertura adsl del nostro territorio, un servizio sempre più richiesto da cittadini e attività produttive. E poi voglio sottolineare l’importanza del fatto che più Amministrazioni decidano di associare i propri sforzi per perseguire una finalità comune. Ciò ci consente di razionalizzare i costi e allo stesso tempo di sviluppare i servizi ai cittadini”.

 

“Per raccogliere la sfida dell’innovazione, sulla quale si misurerà la qualità dei servizi pubblici e del nostro sviluppo nei prossimi decenni, abbiamo optato per una società in house -prosegue Giacomelli- che può rispondere in modo appropriato a criteri manageriali e a principi di efficienza ed economicità. Puntiamo, infatti, ad assumere la guida dell’ammodernamento dei servizi informativi e informatizzati rivolti al cittadino e l’innovazione tecnologica nei servizi nel territorio. Ecco perché rientrano nei fini della società anche le attività similari a quelle dell’ufficio per le relazioni con il pubblico e le attività per rendere maggiormente accessibili ai cittadini tutte le opportunità offerte dall'Amministrazione. La società si occuperà anche di ricerca, studio e sperimentazione scientifica e tecnica, formazione, raccolta e aggiornamento di tecniche operative, di procedure applicative e dati, assistenza in campo tecnologico e informatico, servizi di orientamento e supporto tecnologico”.

 

“Voglio precisare -conclude Giacomelli- che non si tratta di una esternalizzazione. La nuova srl costituisce una struttura subordinata ai Comuni soci, che ne controlleranno la gestione e le attività”.

 

In merito inoltre all’articolo apparso domenica 5 novembre 2006 su Il Tirreno di Pontedera con il titolo “Consiglieri di An contestano la società dei servizi informatici” si precisa che, come esposto sopra, la nuova società si occuperà di sviluppare i servizi di e-democracy e e-government ad alto contenuto tecnologico, mentre la programmazione e l’indirizzo dei servizi informatici e delle relazioni con il pubblico resterà di competenza diretta ai Comuni, nell’ottica di una ridisposizione dei servizi dove gli attuali dipendenti continueranno a svolgere funzioni adeguate all’esperienza e alla professionalità acquisite. I dipendenti della nuova società, invece, saranno individuati attraverso una selezione pubblica. Riguardo ai costi, infine, si precisa che il consiglio di amministrazione della srl sarà composto dai sindaci soci, che la società non avrà un direttore generale ma soltanto un amministratore e un sindaco revisore, che avranno un costo di circa 125 euro al mese per ogni Comune socio. (dp)

 


Si autorizza l'utilizzo delle foto in allegato per le finalità giornalistiche così come definite dagli articoli 136, 137, 138, 139 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali).

Per restare aggiornato con gli ultimi comunicati stampa del Comune di San Miniato visita la Sala Stampa On Line (www.comune.san-miniato.pi.it/stampa)

COMUNE DI SAN MINIATO
Ufficio Segreteria del Sindaco e Comunicazione Istituzionale
E-mail: dpescini@comune.san-miniato.pi.it
 
Tel. : 0571 406203 - 348 2845541
 
Fax: 0571 406201

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl