COMUNICATO STAMPA: Regolamento urbanistico

COMUNICATO STAMPA: Regolamento urbanisticoCOMUNICATO STAMPA territorio e sviluppoAdottato il regolamento urbanistico 2006-2011Il sindaco Frosini ha illustrato le linee principali di intervento SAN MINIATO, 17/11/2006.

17/nov/2006 14.30.00 Comune di San Miniato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

 

territorio e sviluppo

Adottato il regolamento urbanistico 2006-2011

Il sindaco Frosini ha illustrato le linee principali di intervento

 

SAN MINIATO, 17/11/2006. Il Consiglio comunale di San Miniato ha adottato il regolamento urbanistico. Nella seduta che si è svolta ieri sera (16 novembre), con il voto favorevole dei gruppi di maggioranza (Democratici di Sinistra e Margherita) e del gruppo di Rifondazione Comunista, l’Amministrazione Frosini ha lanciato il percorso che porterà alla approvazione definitiva del regolamento urbanistico 2006-2011, definito dallo stesso sindaco “l’atto più importante di tutto il nostro mandato amministrativo”. All’adozione hanno espresso voto contrario i gruppi di Forza Italia e di Alleanza Nazionale.

 

“Il regolamento urbanistico sviluppa le previsioni del piano strutturale regolando le trasformazioni del territorio, programmando i servizi e le infrastrutture di interesse pubblico, puntando alla qualità, in ogni suo aspetto -ha detto il sindaco nel suo intervento- perché questo non è più lo strumento con cui si trovano i terreni murativi, ma è una ipotesi logica e accurata per promuovere uno sviluppo equilibrato e avanzato. La modernità non si misura con la quantità, ma con le opportunità che il nostro territorio sarà capace di cogliere”.   

 

“Prima fra tutti la difesa della produzione industriale e artigiana -secondo Frosini- con la rilocalizzazione della produzione conciaria, con interventi per migliorare l’efficienza delle aree industriali e artigianali, per distinguere tra aree di residenza e aree produttive. Sul nostro territorio vogliamo creare una ‘Vetrina di San Miniato’, o meglio una ‘Vetrina del Comprensorio’, per dare maggiore visibilità alle filiere del cuoio e della calzatura. E’ ovviamente parte di questo tema la riqualificazione di Ponte a Egola, dove potranno essere completati i trasferimenti delle attività industriali e potrà essere avviato il recupero dei volumi dismessi”.

 

“In secondo luogo -ha aggiunto il sindaco- favoriremo la crescita dell’economia turistica. I flussi turistici crescono e sulla loro scia sono aumentati anche i posti letto: dai 198 del 1999, ai 675 di oggi. Il regolamento ci consentirà di portare avanti il progetto della cittadella internazionale degli sport d’acqua che vogliamo creare a Roffia e di realizzare la strada di gronda a nord di San Miniato, che porterà a migliorare sensibilmente l’accessibilità e la vivibilità del capoluogo e che permetterà di superare il centro di San Miniato senza attraversarlo, favorendo la chiusura al traffico del centro storico. Un intervento che riveste grande importanza è quello sul polo dei Cappuccini. Secondo le indicazioni contenute nel piano strutturale e secondo i termini dell’intesa siglata tra il nostro Comune e la Fondazione Cassa di Risparmio, oggi riscontriamo la volontà di dar ulteriore corso ai lavori per la realizzazione di un grande centro culturale con annesso un teatro ed un centro congressi”.

 

“Il regolamento ci permetterà di usare strumenti nuovi per rilanciare la produzione agricola e rivitalizzare la rete del  piccolo commercio. A San Miniato e nella Valdegola ciò avverrà attraverso lo sviluppo dei flussi turistici, mentre nei centri della pianura attraverso il recupero di elevati livelli di qualità urbana e valorizzando alcune centralità locali”.

 

Riqualificare Ponte a Egola e tutti i centri lungo la Tosco Romagnola è fondamentale -ha continuato Frosini - e a Ponte a Egola il regolamento urbanistico prevede la realizzazione di una circonvallazione che unirà la Tosco Romagnola con l’imbocco della Valdegola. È prevista la creazione di un corso con attività commerciali e a sud del paese un importante polo di servizi culturali, con l’idea di una ‘Casa della musica’ per dare nuove risposte ai bisogni e alla creatività dei giovani. In tutti gli altri centri, un impulso determinante alla riqualificazione e all’allontanamento del traffico sarà il completamento della circonvallazione nord tra San Miniato Basso e Ponte a Egola, così da rivalorizzare il centro di questi paesi”.

 

“E poi daremo valore al sistema della formazione -aggiunge il primo cittadino- prevedendo poli didattici complessi ed integrati con alti standard formativi. In questo capitolo sta il Conservatorio di Santa Chiara, per il quale si profila una gestione diretta da parte della prestigiosa Scuola Normale di Pisa, che saprà trasformarlo in un luogo attivo di alta formazione a livello europeo e mondiale”.

 

Nei prossimi giorni seguiranno altri comunicati sullo stesso argomento. (dp)

 


Si autorizza l'utilizzo delle foto in allegato per le finalità giornalistiche così come definite dagli articoli 136, 137, 138, 139 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali).

Per restare aggiornato con gli ultimi comunicati stampa del Comune di San Miniato visita la Sala Stampa On Line (www.comune.san-miniato.pi.it/stampa)

COMUNE DI SAN MINIATO
Ufficio Segreteria del Sindaco e Comunicazione Istituzionale
E-mail: dpescini@comune.san-miniato.pi.it
 
Tel. : 0571 406203 - 348 2845541
 
Fax: 0571 406201

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl