Con il NewspaperGame 1 milione di studenti imparano a scrivere il giornale

11/gen/2005 22.09.52 Andrea Pietrarota Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Con il NewspaperGame 1 milione di studenti imparano a scrivere il giornale


Con il NewspaperGame 1 milione di studenti imparano a scrivere il giornale

ROMA - Nella sala 'Angiolillo' di palazzo Wedekind ha debuttato
ufficialmente - lo scorso 16 dicembre 2004 - la quarta edizione nazionale
del Newspapergame. Una kermesse arricchita da innumerevoli presenze
istituzionali. Come quella del ministro delle Comunicazioni, Maurizio
Gasparri, o dei sottosegretari all'Interno, Antonio D'Alì, e ai Beni
culturali, Nicola Bono; del presidente della Fieg, Boris Biancheri, del
presidente della Fnsi, Franco Siddi, dell'amministratore delegato di
Publikompass, Angelo Sajeva. E, ancora, degli editori e dei direttori dei
quotidiani coinvolti - La Stampa, Il Giornale di Sardegna, Il Secolo XIX, Il
Tempo, La Gazzetta del Mezzogiorno e La Sicilia - dei rappresentanti del
ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio, di Legambiente e del
Cobat - Consorzio obbligatorio batterie esauste - che, quest'anno, saranno i
compagni di viaggio per i progetti speciali che affiancheranno la
tradizionale pagina scolastica.
'Iniziative come quella del NewspaperGame - ha detto il ministro Maurizio
Gasparri - sono importanti per la diffusione della lettura tra i giovani.
Perciò, ad essa va un plauso sincero, soprattutto perché riesce a stimolare
la lettura attraverso un coinvolgimento diretto dei ragazzi'. 'La crescita
culturale dei giovani - ha affermato il sottosegretario Antonio D'Alì - è
fondamentale nella lotta ai fenomeni negativi della società. Educare i
giovani al dibattito e alla democrazia è il migliore modo per combatterli'.
Il presidente della Fieg Boris Biancheri ha sottolineato, invece, il valore
dell'interattività di Ng, visto che, 'tra le tante iniziative che diversi
quotidiani fanno con le scuole, è quella che genera un forte contatto tra i
ragazzi e i lettori'.
Il presidente della Fnsi Franco Siddi ha puntato l'attenzione sul contributo
che l'iniziativa offre alla formazione dei cittadini. NewspaperGame - ha
affermato - non si limita a piazzare i giornali nelle scuole, ma docenti e
studenti partecipano alla progettazione di un giornale e, indirettamente,
alla progettazione del futuro, concorrendo alla modernizzazione della
scuola, dei media, della vita delle famiglie'.
Il sottosegretario ai Beni culturali Nicola Bono ha parlato del ruolo che Ng
si è conquistato quale 'ausilio al percorso formativo delle scuole, fondato
sul confronto continuo e sulla crescita culturale e democratica degli
studenti'.
Grande entusiasmo anche da parte dei compagni di viaggio di Ng.
'NewspaperGame è per noi - ha spiegato Paolo Sormani, direttore generale del
Cobat - un importante veicolo perché i ragazzi si confrontino su temi
importanti, quale quello del rispetto dell'ambiente e dello sviluppo
ecosostenibile. Abbiamo grande fiducia nella loro capacità di approfondire e
di riflettere su questi temi, perché essi sono sempre capaci di sorprenderci
per la loro sensibilità'.
Infine, l'amministratore delegato di Publikompass Angelo Sajeva: 'Quando,
tanti anni fa, abbiamo cominciato a parlare di NewspaperGame, sembrava
un'iniziativa difficile da realizzare, perché da far condividere a tanti
quotidiani. Oggi, tutto questo è una realtà che riesce a generare numeri
straordinari. Come quelli degli studenti e dei docenti coinvolti o come
quelli delle copie distribuite. Ma la vera ricchezza di Ng - ha aggiunto
Sajeva - è il riuscire a generare contatti, cultura, confronto costante
perché la formazione della classe dirigente del futuro sia ancora più
efficace e aderente ai bisogni'.

Per informazioni:
Ufficio Stampa COBAT: Hill & Knowlton Gaia 06/44016401 fax 06/4404604
Andrea Pietrarota Tel. 06/441640327, cell.3355640825,
email: pietrarotaa@hkgaia.com
Url:http://www.cobat.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl