POLIZIA PENITENZIARIA CARCERI , MANNA ( LiSiAPP ), Protesta della polizia penitenziaria

Allegati

21/mag/2011 10.58.11 Libero Sindacato Appartenenti Polizia Penitenziari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Con preghiera di pubblicazione.
Grazie
 
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
"E’ tutto pronto per il sit-in del personale del Nucleo Operativo delle T.P. di S.M.Capua Vetere per il riconoscimento dei propri diritti e dignità lavorativa"
 

"Il personale del Nucleo Operativo delle Traduzioni e Piantonamenti della Polizia penitenziaria dell’istituto di S.M. Capua Vetere ha organizzato per il prossimo lunedi 23 maggio una protesta che prevede lo sciopero della fame e del sonno, oltre all'autoconsegna".
Lo rende noto il Segretario Generale del LiSiAPP libero sindacato appartenenti alla polizia penitenziaria Mirko Manna, il quale ha espresso la sua solidarietà e pieno appoggio. "Questa eclatante forma di agitazione degli agenti - aggiunge Manna -, cui dobbiamo tutti grande riconoscenza, è un'ulteriore rappresentazione del malessere che accomuna il personale della polizia penitenziaria su tutto il territorio nazionale.

Inoltre sottolineano dalla Segreteria Generale LiSiAPP ,è stata inviata una nota al Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Franco Ionta, al fine di sensibilizzare e richiamare i vertici e gli uffici competenti alla risoluzione del caso.

Questa situazione è una aggravio aggiunto alla già penalizzanti condizioni di lavoro per i poliziotti penitenziari e tutti gli operatori penitenziari della Campania. D'altro canto da tempo sosteniamo con continue informative sulla stampa come il sistema penitenziario nazionale ma in particolare quello campano è in una fase critica e con il rischio di non garantire piu’ i principi stabili che la sostengono, che resta solo nelle menti di chi non conosce la vera situazione dell'universo penitenziario italiano.

Ancora una volta il LiSiAPP è costretta a richiamare l'attenzione i vertici del Dap e del dicastero della Giustizia sule allarmanti problematiche del corpo della polizia penitenziaria in Campania.

 

La Polizia penitenziaria, afferma il Segr.Gen. del LiSiAPP non da oggi che lamenta carenze a vari livelli e sopratutto una condizione di lavoro esasperata che crea frustrazione in chi indossa la divisa con grande dignità e professionalità. Confidiamo  - conclude Manna - che il Capo Dap, intervenga immediatamente a tutela dei diritti del personale della polizia penitenziaria e che siano al piu’ presto prese decisioni per risolvere le problematiche del nucleo traduzioni dell’istituto casertano ".

 

 

---------------------------------------------------------

f.to 

Ufficio stampa e comunicazione esterna LiSiAPP

Dr. Luca Frongia

Segretario Generale agg. 

 
--
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Li.Si.A.P.P.
LIBERO SINDACATO APPARTENENTI POLIZIA PENITENZIARIA
SEGRETERIA GENERALE
Segreteria Organizzativa - Ufficio Stampa e Web
via della trasfigurazione 5 - 00165 ROMA
Tel/Fax 06/58203648 - info@lisiapp.it - www.lisiapp.it  segreteria.generale@lisiapp.it
 
------------------------------------------------------------------------------------------------------

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl