Carceri.Tutto sulle loro spalle.

06/lug/2011 11.59.53 Libero Sindacato Appartenenti Polizia Penitenziari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Con preghiera di pubblicazione.
Grazie.
-----------------------------------------------

"Manna (Lisiapp) polizia penitenziaria , la carenza di personale è
cronica, mentre i turni giornalieri sono anche di 10 ore, senza
garanzia di riposo settimanale"

In questi giorni di festeggiamenti del santo patrono del corpo di
polizia penitenziaria crediamo che  "Non ci sia proprio nulla da
festeggiare",
sottolinea il Dott. Mirko manna,Segretario Generale del Lisiapp Libero
Sindacato Appartenenti Polizia Penitenziaria, che spiega come mai si è
arrivati a non onorare i festeggiamenti che si stanno svolgendo a
livello regionale e locale. Non abbiamo intenzione di condividere un
momento così simbolico,  perché in nostro Dipartimento afferma il
Segr. Gen. Lisiapp continuano a sottrarsi alla responsabilità di
affrontare i problemi enormi accumulati nelle strutture penitenziaria
del paese. Dentro le celle, continua Manna per lo più singole, i
detenuti si stringono in tre; il poliziotto penitenziario si trova
generalmente da solo
a controllarne dai 70 ai 200, con turni giornalieri di 8-9, anche 10
ore, senza garanzia del riposo settimanale, né certezza dell'orario,
perché lo straordinario è all'ordine del giorno e i turni aggiuntivi
vengono comunicati anche all'ultimo momento. "Spesso  - si è costretti
a improvvisarsi educatori, psicologi, assistenti sociali. Le strutture
sono antiquate, i sistemi di videosorveglianza e di sicurezza
inefficaci, l'automazione la vediamo solo nei film e le situazioni
critiche sono in agguato". La busta paga media di un agente si aggira
sui 1.200- 1.300 euro al mese e questo accentua lo scontento, il
malessere diffuso. Inoltre è un paradosso che si faccia propaganda per
il piano carceri e poi si tagli con la manovrina di questi giorni
molti milioni di euro al sistema penitenziario con ancora la proroga
fino al 2014 del blocco della crescita stipendiale. Per di più,
afferma Manna adesso arriva l'estate e tutto peggiorerà: dal caldo che
rende l'aria soffocante, al carico di lavoro che aumenta per chi non
va in ferie, ed è una questione che riguarda tutti gli istituti
penitenziari italiani dal nord al sud in particolare quelli della
Romagna   dove si fronteggia un numero maggiore di ingressi e
scarcerazioni e le richieste di rinforzi restano inascoltate. "C'è un
problema di gravissima emergenza  e in generale di riorganizzazione
del sistema carcerario del paese, ma ci scontriamo con l'indifferenza
dei vertici dell'amministrazione, di chi governa e di gran parte dei
rappresentanti  politici".
Intanto, le "Purtroppo, la luce si accende solo quando i detenuti
inscenano manifestazioni di protesta che si risolvono con lo scontro
tra gli operatori di polizia e detenuti. Sono ben lontani gli anni
novanta, quando qualcosa si mosse attorno al pianeta carceri, facendo
nascere tante speranze, poi deluse. La realtà è peggiorata, noi non
possiamo fare sciopero e le nostre reiterate denunce cadono nel
vuoto". Quanto al recupero dei detenuti, resta un richiamo sullo
sfondo, una frase fatta, mentre preoccupa l'aumento dei suicidi sia da
parte di chi sconta una pena sia quella dei colleghi come accaduto
all’inizio di questo mese quando un poliziotto penitenziario in
servizio alla II.PP. di Parma dove ha deciso di farla finita
suicidandosi.
--------------

f.to ufficio stampa e comunicazioni

--

---------------------------------------------------------------------------------------------------

Li.Si.A.P.P.
LIBERO SINDACATO APPARTENENTI POLIZIA PENITENZIARIA
SEGRETERIA GENERALE
Segreteria Organizzativa - Ufficio Stampa e Web
via della trasfigurazione 5 - 00165 ROMA
Tel/Fax 06/58203648 - info@lisiapp.it - www.lisiapp.it
segreteria.generale@lisiapp.it

------------------------------------------------------------------------------------------------------


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl