Bardoscia (Assotutela.net): “Nostra Associazione propone varie soluzioni a Ticket 10 euro”

Bardoscia (Assotutela.net): "Nostra Associazione propone varie soluzioni a Ticket 10 euro".

Persone Ferruccio Fazio, Pietro Bardoscia
Luoghi Lazio
Organizzazioni Consiglio dei Ministri
Argomenti economia, politica, commercio

03/ago/2011 08.14.15 Dr. Pietro Bardoscia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

In vista dell’incontro odierno del CDM prima e quello del ministro della salute Ferruccio Fazio con i Governatori previsto alle ore 18 nella sede romana del dipartimento per gli Affari regionali in via della Stamperia la nostra associazione propone varie soluzioni alternative al ticket. Lo dichiara in una nota il Segretario Nazionale di Assotutela.net Pietro Bardoscia.

 

Governo e Regioni non possono rimanere insensibili alle proteste dei cittadini con reddito medio basso decisamente colpiti da questo DL, nel quale è stato previsto un ulteriore ticket di 10 euro su tutte le prestazioni sanitarie, una aumento della tassazione sui risparmi, un blocco delle rivalutazione delle pensioni e una riduzione dei vari incentivi soprattutto alle famiglie.

 

La nostra Associazione offre vari provvedimenti, suddividendoli in Nazionali e Regionali, che per lo meno non andrebbero ad impoverire ulteriormente il ceto medio.

A livello nazionale si potrebbe valutare una delle seguenti ipotesi:

·         introdurre una tassa patrimoniale dello 0,5% sulle famiglie con ricchezza patrimoniale superiore a 700 mila euro che comporterebbe un introito per lo stato tra i 13 e i 15 miliardi all’anno;

·         Prevedere un ticket sui ricoveri ospedalieri pari a 10 – 15 euro per coloro che hanno un reddito familiare lordo complessivo superiore ai 50.000,00 euro ed escludendo gli Esenti per Età e Reddito, i Disoccupati e gli Esenti per Patologia ( qualora il ricovero sia legato alla patologia stessa ). Alla luce di questo, occorre rafforzare i controlli su tutti coloro che si autodichiarano esenti per Stato Sociale e Reddito e che rappresenta una percentuale molto elevata, parte dei quali in realtà non ne avrebbe diritto.

 

A Livello Regionale ci sono varie soluzione alternative:

·         Creare una Centrale degli acquisti unica per le forniture in Sanità. Non è concepibile che una Asl acquisti le stesse forniture ad un prezzo differente e quindi maggiorato rispetto ad un’altra Asl della stessa Regione, con risparmi che possono raggiungere anche il milione di euro per alcune Regioni;

·         Accorpamento delle Asl con la riduzione dei Direttori Generali, Direttori Amministrativi e Sanitari e mobilità del personale;

·         Omogeneità delle politiche adottate da ciascun Direttore Generale supervisionate dalla Regione.

 

Questo tipo di misure sicuramente possono generare notevoli risparmi nella sanità dispensando i cittadini di un ulteriore ed ingiusta tassa. E’ impensabile che nel solo Lazio per effettuare degli esami di laboratorio analisi con 3 impegnative si debba pagare 42 euro solo tra quota fissa di 4 euro e ticket ulteriore di 10 euro oltre al ticket normale di 36.15 euro, pari a 108,45 per un totale generale di 150,45; è un “salasso” – conclude Bardoscia - che i cittadini non possono più permettersi.

 

Ufficio Stampa Assotutela.net

 

Per info rivolgersi a:

Pietro Bardoscia

Segretario Nazionale Associazione Cittadini Assotutela.net

Cell.346/6948121

E.mail: assotutela.info@gmail.com

Sito Internet: http://www.assotutela.net

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl