CARCER Manna (Lisiapp), intervenire subito su emergenza sovraffollamento senza amnistie o indulti.

CARCER Manna (Lisiapp), intervenire subito su emergenza sovraffollamento senza amnistie o indulti..

Persone Voltaire
Luoghi Roma
Argomenti sicurezza sociale, diritto

24/ago/2011 14.21.51 Libero Sindacato Appartenenti Polizia Penitenziari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
“Concordi con il Guardasigilli Palma per la depenalizzazione dei reati
minori come forme di detenzione alternative al carcere”
La situazione delle carceri italiane è, senza cadere in facili
patetismi, drammatica. Il numero dei detenuti è pari a circa 67mila a
fronte di una capienza di 45mila. L’emergenza si aggrava nei mesi
estivi come questo di agosto quando il caldo rende la vita in cella
ancor più difficile. A ciò sottolinea il Segretario Generale del
Lisiapp (Libero sindacato appartenenti polizia penitenziaria) la
mancanza di risorse, il sovraffollamento, il numero costante di
suicidi e i frequenti atti di autolesionismo, per non parlare per le
condizioni dei poliziotti e poliziotte che ogni giorno fronteggiano
l’emergenza con mille difficoltà tra aggressioni gratuite, carenza di
organico,condizioni al limite del disagio sul luogo di lavoro. Tutto
questo afferma Manna richiederebbero un’attenzione particolare da
parte della politica italiana, poco sensibile a tutto ciò che riguarda
quel che accade all'interno dei penitenziari italiani. Infatti noi del
Lisiapp siamo concordi con il guardasigilli Palma nel respingere con
forza l’amnistia e l’indulto, perché sono inefficaci dal punto di
vista dell’emergenza se non altro metterebbe in libertà delinquenti
come accaduto per il provvedimento di indulto di qualche anno fà, ma
certamente e difficile accettabili da una società civile come il
nostro paese.La depenalizzazione dei reati minori, forme di detenzione
alternative al carcere, la concessione della liberta vigilata ad un
anno dalla scarcerazione, una stretta sull’utilizzo facile della
carcerazione preventiva sono tutte misure che potrebbero incidere
positivamente per la decongestione degli istituti penitenziari, in
tutto questo piu’ potere di controllo al corpo di polizia
penitenziaria nei servizi esterni su pene alternative, prevedere un
aumento dell’organico per migliorare le condizioni lavorative e tenere
sotto controllo il fenomeno dei suicidi e delle aggressioni gratuite
da parte dei detenuti. La risposta è semplice e drammatica nella
stessa misura. La politica si occupa principalmente dei problemi che
producono consenso, mentre non affronta ( o lo fa molto
superficialmente) le questioni “scomode” che appassionano poco
l’opinione pubblica. Per questo conclude Manna, Voltaire diceva "Non
fatemi vedere i vostri palazzi, ma le vostre carceri - poiché è da
essi che si misura il grado di civiltà di una nazione".


--

---------------------------------------------------------------------------------------------------

Li.Si.A.P.P.
LIBERO SINDACATO APPARTENENTI POLIZIA PENITENZIARIA
SEGRETERIA GENERALE
Segreteria Organizzativa - Ufficio Stampa e Web
via della trasfigurazione 5 - 00165 ROMA
Tel/Fax 06/58203648 - info@lisiapp.it - www.lisiapp.it
segreteria.generale@lisiapp.it

------------------------------------------------------------------------------------------------------


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl