ATTACCO AL SINDACATO

Sindacato Unitario Lavoratori Comparti Segreteria Provinciale di Napoli ATTACCO AL SINDACATO!!!

Persone Renato Profili, Salvatore DI BONITO Guardia Particolare Giurata, Segretari
Luoghi Napoli
Argomenti politica, diritto

24/apr/2012 18.52.12 siulc Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sindacato  Unitario  Lavoratori  Comparti

Segreteria Provinciale di Napoli

 ATTACCO AL SINDACATO!!!

            Il SiULC, Sindacato fortemente esposto ed impegnato nella difesa dei diritti degli Operatori  della Sicurezza Privata è sotto attacco delle Istituzioni???

            E’ un caso che uno dei suo Segretari, Salvatore DI BONITO Guardia Particolare Giurata da quasi un trentennio, per la seconda volta, a causa di “strani giochi burocratici”, non vede rinnovato il suo porto d’armi???

            Lo stesso scandalo vide, la prima volta che accadde, intervenire l’allora Prefetto di Napoli, Renato PROFILI, dovere prima verificare all’Ufficio Porto d’armi per poi rimuovere e sospendere i Responsabili di quell’Ufficio.

            Adesso, nonostante la pazienza e i continui contatti avuti con la Prefettura napoletana, il porto d’armi del Sindacalista ancora non è stato rinnovato!!!

            Ecco il perché di questa protesta ed ecco che si comprende che la lotta per la democrazia, per i diritti, per l’uguaglianza e la tutela dei lavoratori ha avuto un altro epilogo “oscuro”!!!

            Tutto questo vuole significare che la lotta democratica, la correttezza e il rispetto dei ruoli vengono così gestiti???

            Questo è il comportamento Istituzionale???

            Questa è solo una vergogna che vede un operatore della Sicurezza Privata sospeso perché il suo porto d’armi non è stato rinnovato per “motivi misteriosi” – quasi come una ritorsione - quindi, di conseguenza, sospeso per colpa della Prefettura che, in pratica, con la scusa di attendere ancora le “informazioni di rito”, lo lascia senza stipendio con grave sofferenza della propria famiglia.

            Lasciamo al cittadino la lettura di questo scandalo, che ancora non vede soluzione, che “offusca l’immagine di imparzialità istituzionale” che quell’Organo di Governo deve avere.

            Non risulta ancora nessuna iniziativa utile a verificare il perché di questi ingiustificabili ritardi ma, ormai, la protesta monta come la prevista e prevedibile manifestazione.

            Il Si.U.L.C. a questa cancellazione dei diritti, a questo ricorso a metodi che definire abbietti è poco, innanzi a questo comportamento antidemocratico annuncia le sue iniziative di protesta che si rivolgeranno ai cittadini e ai Palazzi Romani per far conoscere uno spaccato Istituzionale napoletano che definire squallido è ben poco.

Napoli, 24 aprile 2012 Il Segretario Provinciale BIFARO Angelo

 

Centro Direzionale -Via Porzio Is. G/5 – Napoli - 80143

Tel. 081-19109422   -  081-19520253  -  Fax  081-19725966

Cell.329.4218633 – 339.4125947

email: sindacatoeuropeo@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl