COMUNI RICICLONI DI BATTERIE ESAUSTE

Dal dossier di Legambiente è emersa un¹Italia con una maggiore attenzione alle problematiche ambientali: in questi anni è molto cresciuto il numero dei Comuni che hanno raggiunto e abbondantemente superato le percentuali di raccolta differenziata, definite dal Decreto Ronchi grazie ad esperienze sempre più mature ed orientate ad una gestione integrata del complesso sistema dei rifiuti.

07/lug/2004 21.12.06 Andrea Pietrarota Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa                                       7 lug. 04


Premiazione di Comuni Ricicloni 2004

MEDAGLIA D¹ORO COBAT
AI COMUNI RICICLONI DI BATTERIE ESAUSTE


Il Comune di Villa di Serio (Bg) ha raccolto quasi 16 tonnellate di batterie/auto


10 anni di riciclaggio e buone pratiche in Italia
Si è tenuta oggi a Roma, alla presenza del Ministro dell¹Ambiente Altero Matteoli, la cerimonia di premiazione di Comuni Ricicloni, la nota campagna di Legambiente, giunta quest¹anno alla sua 10ª edizione, che stila annualmente la ³classifica² delle amministrazioni comunali più virtuose nella raccolta differenziata dei rifiuti.
Dal dossier di Legambiente è emersa un¹Italia con una maggiore attenzione alle problematiche ambientali: in questi anni è molto cresciuto il numero dei Comuni che hanno raggiunto e abbondantemente superato le percentuali di raccolta differenziata, definite dal Decreto Ronchi grazie ad esperienze sempre più mature ed orientate ad una gestione integrata del complesso sistema dei rifiuti.

Da quest¹anno si contano anche le batterie al piombo esauste
In quest¹ottica, da quest¹anno per ottenere il riconoscimento di Comune Riciclone sono state calcolate anche le quantità recuperate di rifiuti pericolosi, in particolare gli accumulatori al piombo esausti, che sono altamente tossici e nocivi per la salute se incautamente dispersi nell¹ambiente. Per questo è stato chiamato a far parte della giuria il COBAT, il Consorzio Obbligatorio Batterie Esauste, che ha il compito di assicurare in tutta Italia la raccolta gratuita e il corretto riciclo delle batterie esaurite di tutti i mezzi di trasporto, gruppi di continuità, ecc.

3 Medaglie d¹oro al Comune Ricicloni di batterie esauste
Il Direttore Generale del COBAT, l¹ing. Paolo Sormani, ha consegnato tre medaglie d¹oro a tre Comuni, uno del nord, uno del centro e uno del sud d¹Italia, che si sono distinti per l¹entità della raccolta pro-capite di batterie al piombo esauste: rispettivamente, Villa di Serio (Bg), Alba Adriatica (Te) e Zollino (Le).

Il primato di Villa di Serio: recuperate quasi 16 tonnellate di batterie
Tra tutti i Comuni si è distinto in particolare il Comune di Villa di Serio, che contando una popolazione di 5.387 abitanti, ha raccolto quasi 16 tonnellate di batterie al piombo esauste, con una raccolta procapite quindi di circa 2,8 kg per cittadino. Una quantità davvero impressionante se si pensa che queste batterie recuperate sono solo quelle prodotte dai cittadini fai-da-te, cioè da tutti coloro che, non cambiando la vecchia batteria presso le autofficine (che in tutta Italia ritirarano le batterie sostituite per poi consegnarle direttamente agli operatori del COBAT), spesso poi non hanno a disposizione isole ecologiche comunali, dove potersi disfare in modo semplice di questo rifiuto pericoloso.

La riduzione del fenomeno della dispersione delle batterie, prodotto dagli automobilisti ³fai-da-te²
³L¹attivazione di punti di conferimento per le batterie esauste nei centri urbani ­ ha sottolineato l¹ing. Sormani -, rappresenta  uno strumento fondamentale per contrastare il fenomeno dell¹abbandono alimentato dal fai-da-te². Attualmente in Italia il 50% della popolazione vive in Comuni nei quali è presente il servizio di raccolta per le batterie esauste prodotte dai privati cittadini. Solo nel 2003, presso questi oltre 2.400 Comuni, sono state raccolte più di 8.000 tonnellate di batterie esauste, un risultato davvero significativo, che certamente non sarebbe stato possibile raggiungere senza l¹impegno delle Amministrazioni Comunali che hanno responsabilmente scelto di attivare, per i propri cittadini, il servizio di raccolta per questa particolare tipologia di rifiuto pericoloso.

--
Andrea Pietrarota
Relazioni Esterne COBAT
__________________________________________________________
HILL & KNOWLTON GAIA s.r.l.
Public Relations -  Social and Environmental Communication
Via Nomentana, 257 - 00161 Roma
tel: + 39 06/4416401 r.a.
d. tel: +39 06/441640327
fax:   +39 06/4404604 - 06/44265063
e-mail: pietrarotaa@hkgaia.com
mobile: +39 335/5640825
p.e-mail: andrea.pietrarota@libero.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl