Tangenziale ovest di Milano: impatto troppo pesante per l’ambiente

14/mag/2011 11.51.19 Lodinotizie.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

LODINOTIZIE • Una colata d’asfalto dal casello di Melegnano fino a Boffalora Ticino. Secondo stime della Coldiretti di Milano e Lodi, la futura tangenziale ovest esterna di Milano occuperà un milione e mezzo di metri quadrati lungo un percorso di circa 28 chilometri, compresa una deviazione sulla Milano-Genova. In pratica – spiega la Coldiretti di Milano e Lodi – verrebberocancellate produzioni pari a quasi 4 milioni di piatti di riso del territorio

“Le provincie di Milano, Lodi e Brianza sono già assediate da strade, capannoni e centri abitati, il suolo libero si riduce di anno in anno e anche questa nuova tangenziale andrà ad incidere pesantemente sull’agricoltura dell’ampia zona dell’ovest milanese” spiega Carlo Greco, Direttore della Coldiretti provinciale.

Per adesso sul percorso della tangenziale non ci sono progetti definitivi – spiega l’associazione degli agricoltori – ma le prime ipotesi che circolano fanno pensare a una strada di grande impatto, come già sarà per la Tem e per la Brebemi.

“Bisognerebbe puntare alla riqualificazione della viabilità esistente in modo da ridurre il consumo di suolo, un bene che appartiene a tutta la società e che una volta perso, non è certo riproducibile. Invece che pensare sempre e solo a queste maxi opere – dice Carlo Franciosi, Presidente di Coldiretti di Milano e Lodi - Senza terra anche le aziende agricole non possono certo fare nulla e tantomeno continuare a coltivare quei prodotti che ogni giorno dai nostri campi arrivano sulle tavole degli italiani”.

La nuova tangenziale ovest – dice la Coldiretti di Milano e Lodi – avrebbe poi un impatto forte anche sul sistema idrico dei canali che dai tempi di Leonardo Da Vinci sono il fiore all’occhiello della Lombardia. Cementificare – conclude la Coldiretti – significa anche togliere al territorio parte della sua capacità di ammortizzare l’impatto di eventi atmosferici importanti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl