TREVIGNANO, GALLONI (PD): “SU ASSUNZIONI DIRETTE INTERVENGA CORTE DEI CONTI”

TREVIGNANO, GALLONI (PD): "SU ASSUNZIONI DIRETTE INTERVENGA CORTE DEI CONTI".

Persone Luca Galloni, Massimo Luciani
Luoghi Lazio, Trevignano Romano, provincia di Padova
Organizzazioni Adecco, Corte dei Conti
Argomenti lavoro, impresa, economia, politica

17/nov/2011 15.52.19 Dr. Pietro Bardoscia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


“Quello che sta sta accadendo negli ultimi mesi a Trevignano Romano è quanto di più grave possa registrare una Amministrazione Comunale nella gestione delle proprie risorse economiche. Il Sindaco Luciani, in barba a tutti i consigli che arrivano dalle varie Amministrazioni Pubbliche sovraordinate circa la gestione oculata delle pochissime risorse finanziarie disponibili che gli Enti Locali si trovano ad avere anche in ragione dei patti di stabilità, continua ad assumere consulenti esterni per chiamata diretta. E' un fatto scandaloso per il quale il Gruppo Consiliare di Opposizione “Alleanza Democratica” chiederà in via urgente un incontro ai responsabili degli Uffici deputati al controllo dei bilanci comunali della Corte dei Conti del Lazio” è quanto dichiara il Consigliere Capogruppo di Opposizione al Comune di Trevignano Romano Luca Galloni che aggiunge “a soli cinque mesi dal  suo insediamento il Sindaco di Trevignano ha proceduto all'assunzione di otto persone con contratto a tempo determinato, di cui cinque attraverso la società interinale Adecco e tre per chiamata diretta , di questi ultimi una assunzione è stata determinata dalle sue esigenze personali, non si sa bene quali poiché nella delibera non è espressa come dovrebbe la motivazione professionale, nel suo staff. Ma la questione più delicata riguarda il settore economico finanziario poiché a dirigerlo è stata chiamata una persona esterna all'Amministrazione Comunale per un compenso pari a più di 40mila euro lordi annui e per la quale lo stesso Sindaco ha ritenuto verosimilmente non essere sufficiente o soddisfacente il suo lavoro procedendo così in via urgente all'assunzione di una ulteriore unità di consulenza esterna per una prestazione occasionale al settore economico senza obblighi di orario per un compenso di 4.400 euro lordi più rimborsi spesa di viaggio. Corre l'obbligo a questo punto che la Corte dei Conti intervenga per fare chiarezza e per giudicare l'operato certamente non prudente del Sindaco Massimo Luciani e sopratutto per ripristinare una corretta gestione delle risorse pubbliche che sempre meno vengono dirette ai servizi e alle manutenzioni di Trevignano privilegiando invece verosimilmente la soddisfazione di altri interessi personali e politici”

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl