Provincia di Treviso: Luglio 2006, decessi stradali in netto calo

31/lug/2006 06.46.00 Provincia di Treviso Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Provincia di Treviso:  luglio 2006, decessi stradali in netto calo  

 

Secondo i dati elaborati dall’Ufficio Studi della Provincia di Treviso, nel mese di luglio sono avvenuti 9 decessi per incidenti stradali, portando il totale dall’inizio dell’anno a 43. Nel luglio del 2005 erano avvenuti 14 decessi. Il dato di questo mese è il più basso dal 1991, ed ancora più incoraggiante se si considera che la media dei decessi in luglio dal 1998 al 2005 è di quasi 15 vittime. Luglio è il secondo mese (dopo novembre) per numero medio di decessi stradali dal 1991 (più di 14 morti).   Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, il totale dei decessi dall’inizio dell’anno è di 22 vittime in meno (43 decessi contro i 65 del 2005). Si tratta del 33% in meno di decessi sulle strade, rispetto all’anno scorso.

Questo dato conferma un trend decrescente della mortalità. Il confronto con gli ultimi anni precedenti è schiacciante:  dal 1991 ad oggi, 43 morti nei primi 7 mesi, è un dato che non si è mai verificato, dato che, mediamente, nei primi sette mesi dell’anno (considerando l’intervallo 1991-2001) si contano 88 morti.

Dei 43 decessi stradali complessivi, quasi la metà si concentra tra le 18.00 e le 24.00 e si distribuiscono equamente tra il periodo di luce e buio della giornata.

I motociclisti morti sulle strade della Marca dall’inizio dell’anno sono 4, di cui 1 a luglio, la cui morte è attribuibile ad un malore del conducente.

Con i 2 morti di età inferiore ai 30 anni in luglio, il numero di deceduti al di sotto di suddetto limite di età sale a 14, cioè un terzo del totale dei decessi.

Nonostante il numero contenuto di decessi stradali, 16 di essi sono ascrivibili alla tipologia delle “Stragi del sabato sera”: sono il 37% del totale. Negli anni 2004 e 2005, erano, rispettivamente il 34% e il 27% del totale. Si tratta dell’unico dato in controtendenza, da momento che diminuiscono i decessi che non sono assimilabili alle “stragi del sabato sera”.

Pur diminuendo sensibilmente i decessi di giovani sotto i 30 anni di età, l’incidenza sul totale risulta molto elevata (circa 33%), a dimostrazione che nonostante diminuiscano i decessi stradali, i giovani rimangono la fascia di popolazione maggiormente a rischio.

 

Provincia di Treviso

Ufficio Studi

Web: http://ufficiostudi.provincia.treviso.it

email: uffstudi@provincia.treviso.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl