Cooperiamo per la ricostruzione: le opportunità e le risorse per le Società Cooperative

L'incontro all'Aquila domani mercoledì 16 marzo alle ore 18.00 presso Casa Onna La "grande" crisi economica ha cambiato radicalmente i parametri a cui si faceva riferimento solo fino a pochi anni fa.

15/mar/2011 10.16.16 AdMaiora Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’incontro all’Aquila domani mercoledì 16 marzo alle ore 18.00 presso Casa Onna

 

La “grande” crisi economica ha cambiato radicalmente i parametri a cui si faceva riferimento solo fino a pochi anni fa. Oggi si dà finalmente il giusto valore ai temi della partecipazione, della visione di lungo periodo, dello sviluppo sostenibile e della green economy. Rispetto a questi presupposti il “modello cooperativo” sembra essere la forma più “moderna” e “efficace” del “fare impresa” per le sue caratteristiche istituzionali, per il suo Dna legato ai principi guida della partecipazione e per l’utilizzo del profitto come strumento utile allo sviluppo e al consolidamento dell’attività aziendale. Queste sono alcune delle valutazioni che hanno portato l’Associazione Italiana di Studi Cooperativi “Luigi Luzzatti” e il Ministero dello Sviluppo economico, in collaborazione con l’associazione culturale Aqube e la società Smartsys a immaginare per il prossimo 16 marzo un appuntamento che avesse come tema idee, opportunità e proposte di sviluppo per la “cooperazione” nel territorio aquilano. L’incontro, che si terrà all’Aquila il 16 marzo alle ore 18.00 presso “Casa Onna”, ha come titolo “Cooperiamo per la ricostruzione: le opportunità e le risorse per le Società Cooperative” e sarà rivolto al mondo delle cooperative, delle associazioni e delle professioni.

 

Parteciperanno gli assessori regionali Alfredo Castiglione e Gianfranco Giuliante, i dirigenti del ministero per lo Sviluppo economico Gianluca Maria Esposito e Luciano Morlupi, il presidente dell’Associazione Italiana di Studi Cooperativi “Luigi Luzzatti” Piero Antonio Cinti, il direttore generale dell’Inea Alberto Manelli, l’amministratore delegato di SmartSys Ernesto Lombardi, che in particolare presenterà le opportunità legate al progetto di formazione “la rete del sapere” finalizzato ad accrescere le abilità e le capacità degli dirigenti delle cooperative nel comprendere e affrontare il mercato che cambia e a migliorare le loro capacità amministrative. Lombardi, illustrando questo progetto, ha dichiarato che "Occorrono dirigenti in grado di interpretare la ‘diversità’ cooperativa come una grande opportunità. Ai manager alla guida delle cooperative si chiede oggi non solo di mantenere la coerenza tra funzione svolta e indirizzi valoriali di riferimento, ma anche di sostenere e diffondere processi, modalità operative, sistemi di comunicazione, meccanismi valutativi in grado massimizzare il principio guida della ‘partecipazione’".
 


Il workshop sarà introdotto e moderato dal giornalista Salvatore Santangelo, che presentando l’iniziativa ha affermato: "Le società cooperative per la capacità di porre la persona al centro, per il loro esplicito orientamento a superare le contingenze e la loro dimensione valoriale possono essere davvero le protagoniste di una ricostruzione identitaria e solidale dell’Aquila. In questo senso l’attenzione del Ministero per lo Sviluppo economico e l’Associazione ‘Luigi Luzzatti’ sono davvero incoraggianti".

 

Contatti:
Fondazione Nuova Italia
Dott. Salvatore Santangelo
Via in Lucina, 17
00186 Roma

 

Responsabile Pubblicazione:
Ad Maiora  
Roma - Milano - San Francisco
http://www.admaiora.com
Phone: +39 0677203200 | Fax: +39 0677203136
Email: ufficiostampa@admaiora.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl